Aperitivo a Grado

Crisi: in Friuli l’economia sta crollando – dati dell’ultimo trimestre

facebook

21 maggio 2013 – I risultati della 3.a indagine congiunturale di Unioncamere ci dicono che l’economia della nostra regione è ancora in una fase negativa: i dati a consuntivo, relativi al 1° trimestre 2013, sono negativi. In particolare, e ancora, nelle costruzioni (-17% tendenziale per i fatturati) e nel manifatturiero (-5,1% per la produzione e -6,5% per i fatturati), analoghi segnali si riflettono anche nel commercio al dettaglio (-3,1% delle vendite) e nei servizi all’ospitalità (-4,3%). Di segno opposto solo il vitivinicolo, che aumenta il fatturato per le imprese esportatrici (+1,7%), anche se diminuisce (-1,6%) per quelle concentrate solo sul mercato interno. E pure le previsioni degli imprenditori per il trimestre in corso risultano improntate al pessimismo.
Il primo dato su cui riflettere è l’andamento del Pil italiano: negativo da 7 trimestri (l’ultimo positivo si è registrato nel 2° trimestre 2011). Il 1° trimestre 2013 presenta un -0,5% congiunturale e -2,3% tendenziale. Il secondo dato è l’andamento dell’export regionale: negativo per tutto il 2012. Nel 1° trimestre (-6,1%), nel 2° (-7,8%), nel 3° (-14,9%), nel 4° (-6,7%). Il terzo dato riguarda il sistema imprenditoriale: nel 1° trimestre 2013 in Fvg sono nate 2.053 imprese (-1,2% rispetto allo stesso periodo del 2012) e se ne sono cancellate 2.931 (-3,7%). Sono entrate in scioglimento e liquidazione 464 imprese (-5,9%): tale fenomeno ha interessato in particolare il Commercio ed i Servizi alle imprese.

Risultati dell’indagine congiunturale del Friuli Venezia Giulia.
Imprese intervistate: 1.335
Periodo di rilevazione: dal 7 al 28 aprile 2013
Tasso di risposta: 35% di cui 76% via web

Manifatturiero
Calo della Produzione: -5,1% tendenziale (-1%, -1,3% nelle precedenti rilevazion1)
Calo del Fatturato: -6,5% quelle che non esportano, -5,2% quelle che esportano (i precedenti trimestre era rispettivamente -8% e -2,9% quelle non esportatrici,-2,8% e -2,3% quelle esportatrici)
Leggero calo degli addetti: -0,9% tendenziale (-1,3% e -0,4% nelle precedenti)
Previsioni: il 35/40% delle imprese prevede una riduzione del fatturato nel prossimo trimestre

Commercio al dettaglio
Calo delle Vendite: -3,1% tendenziale (-4,9% e -3,9% nei trimestri precedenti)
Calo degli addetti: -2,7% tendenziale (-3,2% e -2,5% nei trimestri precedenti)
Previsioni: il 50/55% delle imprese prevede una riduzione del fatturato

Servizi all’Ospitalità
Calo delle Vendite: -4,3% tendenziale (-1,5% e -4,5% nei trimestri precedenti)
Calo degli addetti: -6,4% tendenziale (-4,0% e -4,1% nei due trimestri precedenti)
Previsioni: il 40% delle imprese prevede una riduzione del fatturato

Costruzioni
Calo del Fatturato: -17,0% tendenziale (-9,1% e -16,3% nei trimestri precedenti)
Calo degli addetti: -4,8% tendenziale (-8,3% e -6,7% nei trimestri precedenti)
Previsioni: il 45% delle imprese prevede una riduzione del fatturato

Vitivinicolo
Aumenta il Fatturato: -1,6% quelle che non esportano, +1,7% quelle che esportano
Previsioni: il 30% delle imprese prevede un aumento del fatturato

272