Aperitivo a Grado

Da Anzovino a Gipi, tutti gli ospiti e tutti gli eventi speciali del Visionario


Dopo Hitler contro Picasso e gli altri e Van Gogh – Tra il grano e il cielo, Remo Anzovino firma la sua terza colonna sonora: quella delle Ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce. Ancora grande arte e grande cinema per gli orizzonti creativi del celebre pianista e compositore pordenonese, dunque, e ancora il Visionario come tappa ideale di questo preziosissimo viaggio: mercoledì 28 novembre, alle 20.00, Anzovino introdurrà la proiezione delle Ninfee e regalerà al pubblico l’emozione di qualche frammento live!

Comincia così, con un evento speciale e un super ospite, la fitta programmazione pre-natalizia del Visionario, che di eventi speciali e di super ospiti, fino al 20 dicembre, ne avrà molti! Subito dopo Anzovino, per esempio, sarà la volta di un personaggio davvero esplosivo, definito dal New York Times «uno dei più inventivi attivisti del cibo». Stiamo ovviamente parlando di Daniele De Michele, noto al pubblico (televisivo e non) come Don Pasta, che venerdì 30 novembre accompagnerà a Udine il suo primo gioiello cinematografico: I villani. Un affascinante racconto popolare scritto assieme ad Andrea Segre, un appassionato atto d’amore nei confronti della cucina italiana.

Se Don Pasta è un personaggio esplosivo, con le sue mille attitudini e le sue… 50 sfumature di anticonformismo (cuoco, performer, dj, attore), non meno esplosivo e multiforme è il mitico Gian Alfonso Pacinotti. Gipi per gli amici. Attualmente impegnato su La7, dove possiamo ammirare i suoi irresistibili corti sotto il segno di Propaganda Live, il regista, illustratore e fumettista pisano (ricordiamolo: primo candidato allo Strega per una graphic novel!) approderà al Visionario giovedì 6 dicembre per presentare Il ragazzo più felice del mondo: uno dei titoli più surreali e più divertenti della stagione.

A proposito di titoli, poi, è obbligatorio fare un cerchietto sul calendario per un’autentica tripletta di capolavori: il potente Roma di Cuarón, Leone d’Oro all’ultima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (dal 3 al 5 dicembre), l’indimenticabile La strada dei Samouni di Stefano Savona (18 dicembre), che unisce immagini e animazioni per portarci nel cuore devastato della striscia di Gaza, e l’attesissimo Cold War di Pawe? Pawlikowski (20 dicembre), che con il suo meraviglioso bianco e nero ci porta invece da una parte all’altra della cortina di ferro tra il ’49 e il ’64. Una struggente storia d’amore già destinata a diventare cult!

Da non dimenticare, infine, l’appuntamento con il regista Mirko Locatelli, che domenica 2 dicembre presenterà al pubblico del Visionario il suo secondo lungometraggio Isabelle (intenso dramma borghese premiato al Montreal World Film Festival), e il ritorno di Andrea Centazzo con Cycles of Life (14 dicembre): un vero e proprio concerto antologico, promosso dal Comune di Udine e da Furclap, che ripercorre il lungo tragitto del compositore udinese dentro i territori della multimedialità. Serata davvero imperdibile, superfluo evidenziarlo, che includerà anche un set dedicato all’improvvisazione: sul palco, assieme a mister Centazzo, saliranno Sergio Armaroli, Giancarlo Schiaffini e Giovanni Floreani.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.visionario.movie, la pagina facebook.com/VisionarioUdine o contattare il numero 0432/227798.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
621