Aperitivo a Grado

Da lunedì 30 settembre cominciano i lavori di riasfaltatura sulla rete autostradale

facebook

Non solo terza corsia. Autovie Venete, oltre a costruire nuove infrastrutture, infatti è sempre impegnata per mantenere elevato lo standard di qualità dell’autostrada che gestisce. Un impegno che, concretamente, significa anche costante manutenzione della pavimentazione che si usura a causa della forte intensità del traffico soprattutto pesante.  Nell’ultimo esercizio (dal 1 luglio 2018 al 30 giugno 2019) la Concessionaria ha investito, per il rifacimento di diversi tratti di pavimentazione 1 milione 810 mila euro. I lavori vengono pianificati di anno in anno individuando i tratti più usurati sui quali intervenire e organizzati nei periodi a minore intensità di traffico. Il piano dell’esercizio 2019-2020 è partito proprio in questi giorni i lavori sono iniziati il 20 settembre. Il primo intervento, già concluso, ha riguardato un tratto di quattro chilometri della A4 tra Cessalto e San Stino di Livenza in direzione Venezia, il secondo, invece, ha interessato un breve tratto tra Redipuglia e Villesse. La maggior parte dei lavori si svolge di notte, per minimizzare i disagi al traffico, grazie all’organizzazione su turni sia dei dipendenti di Autovie Venete sia del personale delle ditte che lavorano per la Concessionaria. In molti casi, inoltre, i cantieri vengono organizzati con modalità diverse per non bloccare la circolazione:  in una prima fase viene ripavimentata la corsia di marca mentre in una seconda quella di sorpasso;  oppure il traffico viene spostato sulla direzione non interessata dai lavori (scambio di carreggiata) con l’istituzione del doppio senso di marcia; in altri casi ancora, come in occasione di lavori sulle rampe o in prossimità degli svincoli,  vengono chiusi gli accessi a questi ultimi.

Nel corso della prossima settimana il piano di riasfaltatura si intensificherà, a cominciare da lunedì 30 settembre quando i lavori interesseranno un tratto di 600 metri sulla corsia di marcia e di emergenza della A4 in direzione Trieste in prossimità dello svincolo di Redipuglia. Dalle ore 19,00 di lunedì alle 05,00 di martedì 1 ottobre chi è diretto a Trieste non potrà accedere alla rampa dello svincolo di Redipuglia, ma dovrà proseguire per la viabilità ordinaria seguendo le frecce gialle. Dalle ore 19,00 di martedì 1 ottobre alle 05,00 di mercoledì 2 il cantiere si sposterà all’altezza dei comuni di Doberdò del Lago e Monfalcone interessando un tratto di 900 metri delle corsie di marcia ed emergenza, sempre in direzione Trieste. In questo caso non ci sarà nessuna chiusura. Dalle ore 19,00 di mercoledì 2 alle 5,00 di giovedì 3, invece, non saranno percorribili le corsie di emergenza e marcia nelle vicinanze della barriera del Lisert per un tratto di 900 metri in direzione Venezia.

I cantieri di ripavimentazioni interesseranno anche l’autostrada A23. Dalle ore 09,00 di giovedì 3 alle ore 05,00 di venerdì 4 i lavori si concentreranno sulla rampa d’accesso alla carreggiata nord (direzione Tarvisio) della A23 dello svincolo di Udine Sud. Chi è diretto a Tarvisio non potrà entrare al casello di Udine Sud ma dovrà proseguire lungo la tangenziale ed entrare in autostrada a Udine Nord. Infine dalle ore 23,00 sabato 5 alle 04,00 di lunedì 7 i lavori si sposteranno in Veneto, precisamente tra San Donà e Cessalto in direzione Trieste. Per un tratto di circa due chilometri il traffico verrà spostato sulla carreggiata opposta con l’istituzione del doppio senso di marcia

608