Aperitivo a Grado
facebook

dagostino
Se non avessimo venduto Dossena e Modesto l’anno scorso avremmo vinto la coppa UEFA. Questa  la frase più sibillina di una scoppiettante conferenza stampa di D’Agostino che ha espresso tutte le sue perplessità sulla gestione della squadra che in questi anni ha ceduto molti campioni senza acquistare mai sostituti all’altezza

“La Fiorentina ad esempio è un modello, perchè quando cede un gocatore ne compra un altro: ha ceduto Semioli ha comprato Marchionni, ha ceduto Felipe Melo ha comprato Zanetti, senza dimenticare che ha comunque giocatori di livello come Mutut e Gilardino. Sono parecchi anni che hanno lo stoesso gruppo e così sono arrivati in Champions League e adessso son sedoni in girone.”

“Qui a Udine ogni anno vendiamo qualcuno: quest’anno è andato via Quagliarella per 2o milioni. Noi abbiamo comprato solo Orellana e Caruso spednendo molti soldi, che però adesso sono tornati in sudamerica. Se non avessimo venduto Mesto e Dossena avremmo vinto la coppa Uefa l’anno scorso”

“Io ho firmato per l’Udinese perchè credo nel progetto a lungo termine. Ma non si può cominciare ogni anno da zero, altrimenti anche a me conviene firmare ogni anno. Mi sono scusato, e ho ritenuto giusto farlo, con i tifosi perchè ho esternato le mie idee su quanto è successo la scorsa estate. L’Udinese mi ha detto che se veniva una grande squadra, mi vendevano. Non l’ho chiesto io, non è partita da me l’idea. Io son rimasto qui, e l’ho fatto con il cuore, perchè Udine è casa mia.”


dagostino_1

294