Aperitivo a Grado

Danzando fra i popoli – folklore sul palco a Blessano – 7/9 settembre 2012

facebook

Prosegue nel segno del folclore il secondo weekend del festival “Danzando tra i popoli…”, organizzato a Blessano di Basiliano dalla Pro Loco ProBlessano e dal Gruppo folcloristico “Danzerini Udinesi”. Dopo aver raccontato il Friuli e i friulani, la manifestazione si apre ora anche ai colori, ai suoni e ai sapori tipici di Catalogna e Sardegna. Dal 7 al 9 settembre, il folclore friulano si fonderà, infatti, con quello catalano e con quello sardo. “Danzando tra i popoli…” proporrà venerdì 7 settembre, alle 20.30, il concerto dei cantanti algheresi Claudia Crabuzza e Claudio Gabriel Sanna, che presenteranno il loro nuovo lavoro discografico, “Un home del país cançons y records de Pino Piras”, dedicato al repertorio dello scomparso cantautore algherese Pino Piras.
Il concerto sarà introdotto da un incontro che avrà per protagonisti Claudio Gabriel Sanna, in qualità di esperto della storia della lingua catalana in Sardegna e di musica tradizionale, Federico Vicario, linguista e filologo, docente dell’Università di Udine e vicepresidente della Società filologica friulana, e Marco Plesnicar, storico e presidente dell’Istituto per gli incontri mitteleuropei di Gorizia. Gli ospiti, intervistati da Raffaella Dell’Oste e Francesco Manganaro, approfondiranno il tema delle minoranze linguistiche, analizzando, confrontandoli, il caso della lingua catalana in Sardegna e di quella friulana in Friuli-Venezia Giulia. Come si sono originate storicamente le minoranze linguistiche in Europa? Qual è stato il loro significato politico e culturale nel corso della storia? Che diritti vengono loro riconosciuti? Quali sono le loro prospettive per il futuro? I relatori della serata cercheranno di dare risposte a queste domande, ma anche il pubblico potrà intervenire per porre eventuali quesiti sul tema dell’incontro.

Sabato 8 settembre, alle 20.30, l’appuntamento sarà con il grande spettacolo folcloristico, presentato da Claudio Moretti, animato dai gruppi catalani Esbart Dansaire del Vallès di Terrassa ed Esbart Sant Martì di Barcellona, dall’Associazione folk-culturale “Tradissiones Populares” di Silanus (NU), dalla Companya del Corall di Alghero (SS) e dai “padroni di casa”, i “Danzerini Udinesi”, che nell’occasione saranno accompagnati dalla formazione “The Brass Brothers” dell’Associazione musicale e culturale “Armonie” di Sedegliano (lo spettacolo sarà replicato domenica 9 settembre, alle 20.15, nella piazza Marcello D’Olivo a Lignano Pineta). Nella mattinata, alle 10.30, è prevista la sfilata dei gruppi ospiti della rassegna lungo via Manzoni a Basiliano e, alle 11, l’incontro istituzionale nella sala consiliare del Comune con gli amministratori locali.

Infine, domenica 9 settembre i sodalizi parteciperanno alla S. Messa celebrata, alle 10.30, nella chiesa di S. Stefano di Blessano: un momento di riflessione affinché questo scambio interculturale diventi esempio di fratellanza e solidarietà tra popoli. Seguirà, verso le 11.30, la sfilata e una breve esibizione dei gruppi lungo le vie e nelle piazze del paese, come saluto di ringraziamento alla popolazione che li ha accolti. Il festival si concluderà con l’estrazione della lotteria (alle 20) e il concerto del gruppo cagliaritano “Le Balentes” (alle 20.30), a chiusura dei festeggiamenti per il centenario della birreria sarda Ichnusa organizzati in collaborazione con il Circolo sardi “Montanaru” di Udine, che avranno inizio alle 18. Accompagnate dal chitarrista Pino Montalbano, “Le Balentes” (Stefania Liori, Lulli Lostia e Pamela Lorico) eseguiranno brani della tradizione sarda contaminata da sonorità più moderne e alcuni omaggi al cantante Andrea Parodi, voce dei Tazenda, scomparso nel 2006 e con il quale il trio femminile aveva collaborato.

Durante il festival ci si potrà accostare alla cucina tradizionale dei gruppi invitati assaggiando piatti tipici friulani – quest’anno il festival di Blessano si fregia del prestigioso marchio Tipicamente Friulano –, catalani e sardi (chioschi aperti dalle 19), da accompagnare con vini tipici.

L’ingresso a tutte le iniziative, che si terranno al coperto nel tendone allestito sul piazzale antistante la sede della ProBlessano, in via Pantianicco, e quindi si svolgeranno anche in caso di maltempo, è libero e gratuito.

667