Aperitivo a Grado

Diario elettorale: sindaco di Udine, il PDL punterà su Ioan?

facebook

Ioan 2da Leonarduzzi.eu – In un certo senso il ragionamento fila che via liscio come l’oilio. Senza entrare nei dettagli del tormentato coordinamento udinese del PDL, l’on. Gottardo ragiona sul tema candidature per le amministrative regionali.  A  partire da Udine. L’apprezzamento per IOAN è totale e non vi sarebbe alcuna riserva a far convergere il partito del FENOMENO sul candidato sindaco di Cussignacco. Resta solo da capire se farlo prima delle politiche o dopo.  Gottardo incontrerà Tondo in questi giorni e riferirà della scelta.
Sul fronte regionali, le dichiarazioni di Saro questa sera a TELEFRIULI, hanno reso più complicato lo scenario pre elettorale relativamente ai candidati. Voce dal sen sfuggita, rivela che le possibilità che Serracchiani ritiri la propria candidatura aumentano giorno dopo giorno, la certezza dell’accordo Bersani-Monti fa crescere l’aspettativa attorno al nome del candidato del blocco alternativo a Tondo. Le cronache riportano di intense riunioni romane tuttora in corso, stasera, martedi’. Tema: rendere la surroga del candidato Serracchiani il più indolore possibile all’elettorato. Puntare al minimo sindacale per ottenere un voto in più dell’avversario.  Dopo le politiche, le regionali non avranno una grandissima affluenza, considerata la presenza di Grillo che abbasserà il quorum, sarà sufficente un abbondante 33% per vincere la posta.

296