Aperitivo a Grado

Doro Gjat in concerto a Tolmezzo. 2 Luglio 2017

facebook

doro
Prosegue nei comuni del Friuli la grande estate musicale di Folkest, il principale e più longevo festival che esplora le musiche e le culture del mondo con artisti provenienti da ogni parte del globo per animare i tanti palchi allestiti in un totale di 24 piazze del Friuli Venezia Giulia (tra gli altri Udine, Spilimbergo, Villa Manin, Tolmezzo, Udine) fino a toccare Capodistria e la Slovenia.

Il programma di Folkest sposta il suo fulcro nel week a Tolmezzo con una due-giorni, sabato 1 e domenica 2 luglio, organizzata con la Nuova Pro Loco di Tolmezzo e dedicata in particolare alla musica rock, folk e cantautorale italiana e in lingua friulana. In programma sabato il concerto dei Nobraino, gruppo formatosi nel 1996 a Riccione, la loro notorietà nazionale è dovuta soprattutto al loro esplosivo live act. Propongono un insieme di rock, folk e cantautorato, solido e originale, ecclettico e pieno di personalità.

Atteso, invece, domenica una giovane voce di origine partenopea, il cantautore Maldestro, un vero e proprio enfant prodige, artista talentuosissimo tanto nel teatro che nella musica: tra il 2013 e il 2014 vince numerosi premi (Ciampi, De André, SIAE, AFI, Palco Libero e Musicultura) con i brani che saranno poi contenuti nel suo primo album “Non trovo le parole”, con il quale è arrivato secondo alla Targa Tenco come miglior album d’esordio. Si classifica secondo anche all’ultimo festival di Sanremo nella sezione nuove proposte con il brano “Canzone per Federica”, vincendo il premio della critica “Mia Martini”. Particolare è la storia di Antonio Prestieri, in arte Maldestro: nato a Scampia, è figlio di un ex capoclan della camorra ed è da sempre schierato contro le organizzazioni malavitose: la sua è una vita in continua lotta contro i pregiudizi e caratterizzata da un forte desiderio di rivincita. Il programma delle giornate è arricchito della serba Kal Band (sabato a Flaibano, domenica a Gorizia), gruppo Rom urbano proveniente da Belgrado, considerato il creatore di un sound nuovo, estremamente originale, che nell’Europa occidentale è stato ben presto identifico come Rock’n’Roma. Domenica a Talmasson il cantautore siciliano Danilo Ruggero seguito dal concerto degli Antilabé, gruppo nato nel 1993 che si muove sui suoni di una personale rivisitazione della world music venata di prog.

Arrivano a Folkest attraverso le selezioni del concorso Suonare@Folkest, il celebre concorso indetto dal festival che per questa edizione avrà la sua serata finale lunedì 4 luglio al Castello di Udine.

1.726