Aperitivo a Grado

Double A il videoclip di Aalen Sarray

facebook

E’uscito il nuovo Video Musicale di Aalen Sarray, girato a Gemona del Friuli da due Video Maker di Udine

Il video è stato diretto da Jacopo Gabai e Andrea Santillo con il montaggio di Luca Bertossi. Music Producer Double A (Aalen Sarray)


Testo: Capelli ricci che mi invadono sto fermo nel mirino sparo ai vermi che mi guardano fermo al semaforo vermi che mi infamano ma che spettcolo se sa di perdere perfino il diavolo smette di giocare scacco matto al tavolo mi sveglio in mezzo a un albero tra i rami gioco d’azzardo come lazzaro con gli origami prima dici che mi ami poi lo neghi poi mi chiami faccio un passo falso cosa cazzo ti allontani quali sono i piani? me lo chiedi ? ventiquattro anni ancora corro sull’asfalto per l’ebrezza di schiantarmi prova ad ascoltarmi non credeva manco il Double di spaccare questa base come i grandi drammi che poi conto sullla punta delle spine conti fatti la mia vita si riassume in 4 righe quelle 4 righe sono diventate 4 rime e quelle 4 rime portano il mio nome Buio e luce che contrastano sento l’energia particelle che si incastrano una è mia se non ti piaccio buenos dias se no ti porto via l’incantesimo è il mio sound double profezia Nel mio viaggio puoi decidere se stare in prima fila o dietro quelli che continuano a deridere che ridere sei fermo ad aspettare mentre compio l’alchimia puoi chiamarmi Double e sia Voi ancora non credete mala fede che vi prende mi ribolle il sangue nelle vene ho sete di potere forse punto troppo in alto o forse sto invecchiando e sto abbassando l’asticella quella per il salto in alto se mi sto sbagliando poi ti stringerò la mano poi saluto militate come fossi capitano scusa sono male capitato ma qualcuno deve farlo i tuoi amici i tuoi parenti non lo fanno Nella guerra della vita Doppia bomba a mano Nella vita la mia guerra Con un doppio asso Nella fretta dell’agire sto realizzando che qualche pezzo della vita indietro va lasciato assoldato dall’ignoto come semplice soldato ferito ma il percorso è un mare torbido e salato poi ricordo sono Double guardo il vuoto poi riparto dentro il fiato e mi preparo per un’altro salto Buio e luce che contrastano sento l’energia particelle che si incastrano una è mia se non ti piaccio buenos dias se no ti porto via l’incantesimo è il mio sound double profezia Nel mio viaggio puoi decidere se stare in prima fila o dietro quelli che continuano a deridere che ridere sei fermo ad aspettare mentre compio l’alchimia piacere sono Double e sia

352