Aperitivo a Grado

E’ storia – programma di sabato 23 maggio

facebook

Il programma di E’ storia

Sabato 23 maggio (mattina)
Ore 9.00-10.30
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
La patria dei Greci

Le varianti del concetto di patria nel mondo greco antico: da un lato, sotto il profilo personale e spirituale (oikìa, patrià, ghènos) e, dall’altro, sotto quello dell’evoluzione storica: piccola patria (pòlis) e grande patria (Ellas), dall’età omerica alla visione ecumenica alessandrina.
INTERVENGONO:
Luciano Canfora, Michele Faraguna, Hans van Wees.
Coordina Marco Cimmino.

Ore 9.00-10.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
La Patria del Friuli tra storia, arte e prospettive

Per approfondire il percorso di una terra oscillante tra l’essere al centro e l’essere a margine, una conversazione che ne ripercorre il percorso attraverso le tortuose vicende storiche e l’incontro con altre culture, non solo dal fugace punto di vista politico ma anche da quello più umano e duraturo dell’arte.
In collaborazione con la Società Filologica Friulana.
INTERVENGONO:
Pier Carlo Begotti, Roberto Iacovissi, Paolo Pastres.
Coordina Feliciano Medeot.

Ore 9.00-13.00
Giardini Pubblici Tenda Consiliaria
La Storia nel cassetto
I visitatori sono invitati a portare fotografie che testimonino momenti storici di interesse per la nostra comunità. Le foto possono essere presentate presso la tenda per un esame da parte degli archivisti del Consiglio. Le fotografie selezionate entreranno a far parte dell’archivio fotografico storico-istituzionale del Consiglio regionale.

Ore 10.00-11.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
Dopo Babele

Narra la Genesi: “Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole […]. Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra”. Una lettura esegetica della vicenda di Babele, dove si esplica la visione biblica sia della nascita delle patrie che del desiderio di unità degli uomini.
INTERVENGONO:
Jean Louis Ska.
Conversa Andrea Bellavite.

Ore 10.30-12.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
La Storia in Testa
Il terrore e la memoria: la strage di Piazza Fontana

Fatti come la strage di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969, che segnò l’avvio della “strategia della tensione” ed è uno dei primi misteri dell’Italia repubblicana, sembrano unire la patria nel lutto e nello shock ma al tempo stesso sono destinati a lacerare ogni cittadinanza che s’interroghi su motivazioni e responsabilità dietro a episodi di una simile efferata violenza.
INTERVENGONO:
Gerardo D’Ambrosio, Manlio Milani, Giorgio Galli.
Interviene e coordina Mimmo Franzinelli.

Ore 10.30-12.30
Auditorium della cultura friulana
èStoria
Proiezione filmato storico
La rinascita del Parlamento. Dalla Liberazione alla Costituzione.

Il filmato, prodotto dalla Fondazione della Camera dei Deputati e interpretato da Neri Marcoré, ripercorre un periodo cruciale per la storia del nostro Paese con particolare riguardo per le vicende politico-istituzionali che portarono, dopo la liberazione e le elezioni del 2 giugno 1946, ai lavori dell’Assemblea Costituente e all’approvazione della Carta Costituzionale.
INTERVIENE:
Alessandro Massai.

Ore 11.00-12.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
La persistenza multietnica. I mille popoli della Russia dai Romanov a Putin

Ceceni, georgiani, osseti, jakuti, tatari, calmucchi, kazaki, cabardini: per secoli attorno alla Russia hanno gravitato decine di gruppi etnici “estranei”, con momenti di alterna integrazione nell’impero zarista prima e sovietico poi: una convivenza difficile e all’origine di problemi ancora oggi presenti.
INTERVENGONO:
Victor Petrovi? Gaiduk.
Conversa Armando Torno.

Ore 12.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
La Storia in Testa
“Un piccolo passo per l’uomo, un grande balzo per l’umanità”. Neil Armstrong nel luglio 1969

Le grandi scoperte scientifiche e le capacità tecnologiche in continuo sviluppono permetteno all’uomo di rendersi cittadino non più solo del mondo ma dell’intero universo. Il “piccolo passo per l’uomo”, avvenuto proprio in un momento in cui il mondo è politicamente spaccato in due, contribuisce a dare all’umanità un sentimento di fratellanza di fronte all’imperscrutabile vastità del cosmo.
INTERVENGONO:
Gregory Alegi, Margherita Hack.
Coordina Fabio Pagan.

Ore 12.00
Giardini pubblici Tenda Apih
La Storia in Testa
Intellettuali e politica nell’Italia del secondo dopoguerra

Alla sinistra italiana di stretta osservanza filo-sovietica di Togliatti si contrappose tra 1945 e 1948 un altro gruppo, raccolto intorno al quotidiano “Risorgimento Liberale”, diretto da Mario Pannunzio, in quegli anni uno dei più vivaci e brillanti organi d’informazione e di opinione della rinata democrazia italiana. Con l’aiuto di Benedetto Croce, Luigi Einaudi, Nicolò Carandini, Ernesto Rossi, Gaetano Salvemini, Mario Ferrara e altri, Pannunzio lavorò contro il conformismo e per la libertà intellettuale in una società che destinata all’egemonia dei partiti di massa.
INTERVENGONO:
Mirella Serri, Massimo Teodori.
Coordina Mauro Canali.

Ore 12.00
Auditorium della cultura friulana
èStoria · Mostra fotografica
Obiettivo sulla Storia.

Inaugurazione ufficiale della mostra. Immagini tratte dall’archivio fotografico del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia. La Storia della nostra regione attraverso immagini di vita sociale, culturale e territoriale, oltre che politico-istituzionale.
La mostra rimarrà aperta con il seguente orario: dal 22 al 24 maggio dalle 10 alle 19; dal 25 al 31 maggio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Sabato 23 maggio (pomeriggio)
Ore 15.00
Giardini pubblici Tenda Apih
Prologo all’incontro che segue

Consegna del Premio Antonio Sema per le scuole Concorso Banca Popolare FriulAdria-Crédit Agricole

Ore 15.00-16.30
Giardini pubblici Tenda Apih
La Storia in Testa

In collaborazione con l’Istituto per gli incontri culturali mitteleuropei:
Gli Stati-nazione dell’Europa centrale dopo la pace di Versailles
La disgregazione dell’impero austro-ungarico venne realizzata nel corso della Pace di Versailles secondo i princìpi di autodeterminazione dei popoli proclamati dal presidente statunitense Woodrow Wilson. Avvenne così la nascita di nuove patrie su base etnica (Ungheria, Repubblica Ceco-slovacca, Regno di Jugoslavia etc.), che produsse però anche violenze e discriminazioni, e costituisce un passaggio significativo della storia europea e mondiale.
INTERVENGONO:
Marina Cattaruzza, Dieter Langewiesche, Giorgio Petracchi.
Coordina Sergio Tazzer.

Ore 15.00-19.00
Giardini Pubblici Tenda Consiliaria
La Storia nel cassetto

I visitatori sono invitati a portare fotografie che testimonino momenti storici di interesse per la nostra comunità. Le foto possono essere presentate presso la tenda per un esame da parte degli archivisti del Consiglio. Le fotografie selezionate entreranno a far parte dell’archivio fotografico storico-istituzionale del Consiglio regionale.

Ore 15.00-15.30
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria – Prologo all’incontro succesivo
1989-2009, dalla caduta del Muro alla nuova Europa

È dedicata al ventesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino l’edizione 2009 di Mittelfest: in anteprima a èStoria, la presentazione della pubblicazione editoriale che uscirà in occasione del festival estivo a Cividale del Friuli.
INTERVENGONO:
Lucio Caracciolo, Antonio Devetag.

Ore 15.30-17.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
L’Europa oltre i nazionalismi

Il lungo cammino per la costituzione di un’Europa patria comune di tutti i suoi popoli conosce oggi una nuova sfida: rispondere ai particolarismi locali resistendo all’ondata di euroscetticismo e paure figlie del sistema globale.
In collaborazione con il Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone e il LiMes Club Pordenone-Udine-Venezia.
INTERVENGONO:
Franco Cardini, Gianni De Michelis, Dimitri Rupel.
Interviene e coordina Lucio Caracciolo.

Ore 16.30-18.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
Africa: le patrie alla periferia della storia

L’Africa è stata a lungo dipinta come un continente senza storia: questa visione, di stampo colonialista ed eurocentrico, può e deve essere corretta oggi, attraverso un’analisi delle peculiarità africane che spieghi le principali dinamiche storiche di un mondo davvero misconosciuto.
INTERVENGONO:
Gian Paolo Calchi Novati, Rodolfo Casadei, Oscar Monteiro.
Coordina Stefano Mensurati.

Ore 17.00-18-30
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
I Balcani fra ‘800 e ‘900: la guerra, la pace, le città e l’Euro
pa
Dalla dissoluzione dei grandi imperi, ottomano prima e austro-ungarico poi, nascono gli Stati balcanici, con le loro differenze etniche, religiose e culturali. Gli scontri frequenti e i cruenti episodi che in anni recenti hanno scioccato l’opinione pubblica internazionale vanno spiegati tenendo conto del grande numero di parti in causa e degli interessi strategici in gioco nell’area anche per altri Paesi.
INTERVENGONO:
Marco Dogo, John R. Schindler, Fabio Mini.
Coordina Silvio Maranzana.

Ore 18.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
La patria armata. Il caso irlandese

Un popolo europeo a lungo trattato alla stregua di una colonia è riuscito a recuperare la propria indipendenza a prezzo di lotte e sacrifici. Un processo lungo e irto di difficoltà testimonia l’eccezionale vigore del popolo irlandese e la sua capacità di ricostruirsi la patria a lungo negata.
RELATORI:
Silvia Calamati, Giulio Giorello.
Coordina Gianfranco de Turris.

Ore 18.30
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
Le patrie di Obama

Barack Obama, uomo considerato simbolo del multiculturalismo e del melting pot americano, ha tuttavia legato la propria ascesa al servizio della sua patria: esempio di una storia complessa e contradditoria che vede la fusione tra diversità e uguaglianza nella vita civile degli Stati Uniti d’America.
INTERVENGONO:
Mario Calabresi, Federico Romero.
Coordina Piercarlo Fiumanò.

Ore 18.00
Palazzo De Bassa   Spettacoli
Spettacoli e reading

Il laboratorio delle trame. Genealogia del terrore Parole e musica su piazza Fontana
Concerto.
Mimmo Franzinelli, voce narrante, Mauro Slaviero, sax, Federico Bianchi, strumenti orientali.
Regia di Flora Zanetti.
Prenotazione: inviare un’email a eventi@leg.it

Ore 19.00
Giardino L.E.G., Corso Verdi, 67 èStoria
La Storia in Tavola
L’arte in cucina

INTERVENGONO:
Allan Bay, Giuseppe Barbieri.
Conversa Adriano Del Fabro.

Ore 21.00
Auditorium della cultura friulana
La Storia in Testa
L’anarchico borghese

Un dialogo per ripercorre il giornalismo d’autore: giornalista e scrittore, acuto interprete della realtà italiana per oltre mezzo secolo, Indro Montanelli è esempio di una capacità di scrivere e documentare unica, modello di un modo di fare informazione al servizio non di uno né di pochi, ma di tutta la cittadinanza.
INTERVENGONO:
Massimo Fini, Raffaele Liucci, Marco Travaglio.

Interviene e coordina: Sandro Gerbi.

353