Aperitivo a Grado

Ein Prosit a Tarvisio – 27 nov/1 dic

facebook

E’ stata presentata a Udine la decima edizione di “Ein Prosit”, la rassegna dedicata ai vini da vitigno autoctono italiani ed internazionali in programma a Tarvisio e Malborghetto dal 27 novembre al primo dicembre. Oltre 160 aziende provenienti dal Friuli Venezia Giulia, dal Nord Italia, dall’Austria, dalla Sloven ia, dalla Croazia e dalla Germania, con le “mostre assaggio” metteranno in vetrina i propri prodotti, allietando i palati degli ospiti del cinquecentesco palazzo Veneziano di Malborghetto. Molto ricco, come di consueto, il programma della manifestazione, che avrà negli “itinerari del gusto” uno dei momenti più attesi. A preparare dei menù ad hoc per “Ein Prosit” infatti, saranno gli chef di locali e ristoranti di alto livello: come Simone Padoan de “I Tigli” di San Bonifacio, Andrea Berton del Trussardi alla Scala di Milano, Fabrizia Meroi  del Laite di Sappada, Italo Bassi e Riccardo Monco dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, Alfonso Caputo della Taverna del Capitano di Nerano e Marco Coccolo dell’Antica Trattoria Boschetti di Tricesimo.
Alla presentazione hanno partecipato il vicepresidente della giunta regionale Luca Ciriani, l’assessore provinciale Daniele Macorig, il presidente del Consorzio Gabriele Massarutto, il direttore Claudio Tognoni, il rappresentante di Friuladria Giovanni Lessio e la madrina “in pectore” del Tarvisiano, Maria Giovanna Elmi.

«Abbiamo bisogno – ha affermato Ciriani – di investire non soltanto nelle piste da sci, ma nella creazione di occasioni di svago per il dopo sci. “Ein Prosit” a questo proposito, rappresenta un’ottima occasione per rendere la stagione invernale più lunga e più ricca. Senza dimenticare – ha aggiunto l’assessore regionale – che grazie a questa kermesse riusciamo a promuovere e valorizzare i prodotti dell’enogastronomia tipica del Friuli Venezia Giulia».
Massarutto ha ricordato come “Ein Prosit” sia nato nell’ambito del progetto “Senza confini”, con l’intento di dar vita ad occasioni di collaborazione con i vicini carinziani e austriaci.
«Non sosteniamo soltanto un evento ma ne condividiamo gli obiettivi». Così si è espresso il Lessio di Friuladria, che ha ricordato come sia in atto un sinergia con la Regione per la promozione, nei prossimi tre anni, degli eventi di maggior qualità, quelli in grado di avere ricadute concrete su l territorio. L’assessore provinciale Macorig, ha invece voluto mettere in risalto la grande collaborazione tra enti diversi, uniti per la crescita di un comprensorio come quello del’Alto Friuli.

L’evento è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e del Passo Pramollo in collaborazione con l’Agenzia Turismo Fvg e con il contributo della Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Valcanale, della Banca Friuladria/Crèdit Agricole, della Fondazione Crup, dei Comuni di Malborghetto e di Tarvisio, dell’Ersa e della Camera di Commercio di Udine.

Durante le giornate della manifestazione si terranno 18 “degustazioni guidate”, con imperdibili appuntamenti in compagnia di personaggi di assoluto rilievo dell’enologia italiana ed internazionale, come Giovanna Morganti, Salvo Foti e Rolf Pretterebner, un esclusivo confronto tra alcuni grandi vini bordolesi ed il meglio dei “tagli” bordolesi del FVG, insieme ad una verticale dei vini dell’azienda tedesca Schloss Johannisberg.
Ci saranno poi gli “Incontri”, i “Laboratori dei sapori” alla riscoperta dell’enogastronomia regionale e , i “Mini-eventi” nei ristoranti del comprensorio e gli “Incontri e seminari” incentrati su diversi aspetti del mondo viti-vinicolo.

327