Aperitivo a Grado

Empoli – Udinese 0-1: Quagliarella segna, Handanovic para

facebook

udinese.jpgL’Udinese continua a vincere: magari con un po’ di fortuna, ma poco importa a questo punto del campionato.
Quel conta è una classifica che si fa davvero importante, con la A che rimane viva in tutti i campi, e che a due gare dal termine autorizza a sognare. Ora ci sarà chi si rammarica per altri risultati perrsi non sempre per colpa propria. Proprio questi- ora come ora – non vorremmo che alla fine facessero la differenza. Perchè l’Udinese sta dimostrando sul campo di meritare traguardi prestigiosi.
Ma quel che è stato è stato. Ora la classifica si rifà nuovamente solare. La squadra ha risposto nel migliore dei modo in una gara non di certo facile, dimostrando che anche se stanca il colpo in canna ce l’ha sempre. Non sarà brillante come due mesi fa ma la sua prestazione la offre sempre anche grazie ad un gruppo compatto che dà l’impressione di aiutare sempre il compagno più in difficoltà.
LA PARTITA – Marino conferma l’undici previsto alla vigilia. Pomeriggio molto caldo ad Empoli, e l’Udinese almeno nelle prime battute sembra risentirne, mentre gli azzurri appaiono un po’ più intraprendenti, specie con Giovinco che motlo spesso scappa a Zapotocny, e fa un po’ il bello ed il cattivo tempo. L’udinese appare arruffona ed imprecisa, ma soprattutto sterile. Così serviva un colpo ad effetto, e chi poteva tirarlo fuori dal cilindro se non Quagliarella? Da trenta metri- al 17° – inventa un tiro dei suoi, a dire il vero poco pericoloso, ma Balli ci mette del suo e fa filtrare la palla in rete. L’Empoli reagisce ma è oltre tutto poco fortunato ed al 25° vari tentativi vengono fermati o dal palo o dalla difesa friulana che in qualche maniera respinge. Insomma Empoli che cerca di fare la partita, ed Udinese fortnata al punto giusto.

Nella ripresa il copione non cambia. L’Empoli si getta a testa bassa alla ricerca del pari, ma non riesce mai a trovare lo spiraglio giusto. L’Udinese continua a controllare e Marino inserisce Isla al posto di uno spento Di Natale per rimpolpare la mediana. Mssa intelligente, che aiuta a controllare meglio le incursioni, anche se l’empoli ha una occasione d’oro al 19° quando l’arbitro gli concede un rigore che desta molte perplessità tra i bianconeri. Handanovic però fa il miracolo e mantiene i Bianconeri ad un passo dalle posizioni di classifica che contano. Marino a questo punto inserisce anche Pinzi per dare una mano al centrocampo. L’Empoli accusa i colpi a vuoto e non riesce più ad infierire. l’Udinese sogna.

Ora però occorre stringere ancora di più i denti e sputare ancora più sangue: raggiungere l’Europa è un risultato importantissimo anche per il futuro programmatico della società. Sarebbe un peccato farselo scappare, anche se la stanchezza si fa sentire. Ma almeno la buona sorte non ha abbandonato i Bianconeri e anche questo aiuta…


(Articolo a cura di www.udineseblog.it)

(Ph. Foto Agency Anteprima)

 

empoli_udinese05.jpg

empoli_udinese06.jpg

empoli_udinese08.jpg

empoli_udinese13.jpg

empoli_udinese15.jpg

empoli_udinese16.jpg

empoli_udinese18.jpg

empoli_udinese19.jpg

empoli_udinese30.jpg

empoli_udinese31.jpg

empoli_udinese32.jpg

empoli_udinese33.jpg

empoli_udinese34.jpg

empoli_udinese36b.jpg

empoli_udinese37.jpg

607