Aperitivo a Grado

ERT: la stagione 2015 – 2016

facebook

ert 2015 2016

– Si accende la nuova stagione per l’Ente Regionale Teatrale e non è solo una nuova stagione di prosa. Dalla scorsa primavera, infatti, il Ministero per i Beni e Attività Culturali ha riconosciuto all’ERT il ruolo di Circuito Multidisciplinare aggiungendo a un ricchissimo cartellone di prosa delle proposte altrettanto variegate di danza e musica. Il Presidente dell’ERT, Alessandro Malcangi, e il Direttore Renato Manzoni, presentano i cartelloni del circuito e le collaborazioni della stagione 2015/2016 giovedì 24 settembre alle ore 12.30 nella sede di Udine della Regione Friuli Venezia Giulia alla presenza dell’Assessore Regionale alla Cultura, Gianni Torrenti. Tra gli oratori anche Walter Mramor, direttore artistico di Artisti Associati, organismo con cui l’ERT collabora per l’attività di danza, e un rappresentante della Federazione BCC del Friuli Venezia Giulia, da due stagioni istituto partner del circuito.

Prosa. Dal 1969 l’ERT è sinonimo di prosa in tutta la regione. Anche quest’anno i numeri dei cartelloni regionali dicono di 70 spettacoli per un totale di 154 giornate recitative, 47 delle quali di produzioni nate in Friuli Venezia Giulia (i titoli degli spettacoli FVG sono 20). Le rassegne in abbonamento saranno 21: Artegna, Casarsa della Delizia, Cividale del Friuli, Colugna, Codroipo, Cordenons, Gemona del Friuli, Grado, Latisana, Lestizza, Maniago, Monfalcone, Palmanova, Pontebba, Premariacco, Sacile, San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Tolmezzo e Zoppola. A queste si aggiungeranno singoli appuntamenti in altri comuni e Teatro in Collina, la rassegna di compagnie amatoriali realizzata congiuntamente alla Comunità Collinare del Friuli e all’ATF Associazione Teatrale Friulana: il calendario è in fase di definizione proprio in questi giorni.

Spettacoli FVG
Tutte le principali realtà produttive regionali saranno presenti in circuito anche nella stagione 2015/2016. Due saranno i ritorni particolarmente attesi, dato il successo di pubblico e critica vissuto nell’annata che si è conclusa lo scorso aprile: Magazzino 18 di Simone Cristicchi, prodotto dallo Stabile del FVG e indicato dal pubblico quale spettacolo migliore del 2014/2015, che sarà ospite di sei cartelloni anche quest’anno; e la commedia a tinte gialle Forbici & Follia, prodotta da a.ArtistiAssociati, con un cast di stelle della comicità: Michela Andreozzi, Roberto Ciufoli, Max Pisu, Barbara Terrinoni, Nino Formicola e Nini Salerno. La collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia sarà particolarmente intensa dato che due spettacoli debutteranno proprio nelle stagioni ERT: Come cavalli che dormono in piedi, il testo di Paolo Rumiz sulla Prima Guerra in scena a Pontebba il 12 dicembre, e Tre Alberghi che debutterà ad Artegna il 17 marzo.
Tra le tante proposte FVG segnaliamo anche due del CSS Teatro Stabile di innovazione: Il sole e gli sguardi, lavoro di Luigi Lo Cascio sulla poesia di Pier Paolo Pasolini che, dopo le date udinesi nel cartellone di Teatro Contatto, verrà riallestito ad hoc per la data maniaghese del 7 dicembre, e la consueta maxi-tournee dei tre comici più amati in FVG: Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi con il nuovissimo S-Glaçât.
Non mancheranno, poi, le produzioni della Contrada (Cancun), la consueta presenza dell’Accademia d’arte drammatica Nico Pepe con il nuovo canovaccio originale di Commedia dell’Arte, il ritorno del trio de Maglio-Mezzelani-Somaglino (Barbecue) e altre realtà emergenti.

Commedia
Il genere preferito dal pubblico regionale è, da sempre, la commedia. Anche quest’anno il cartellone presenta questo genere in tutte le sue declinazioni, da un classico come Feydeau (Sarto per signora con Emilio Solfrizzi) a due spettacoli di grande successo del passato rimessi in scena da artisti del calibro di Vincenzo Salemme (Sogni e bisogni) e Silvio Orlando (La scuola), dal primo capitolo di una triologia (Cativìssima, epopea di Toni Sartana, di Natalino Balasso) al capolavoro di Alan Bennett (Nudi e crudi con Paolo Calabresi e Maria Amelia Monti), passando per il “francese” Ieri è un altro giorno di Silvain Meyniac e Jean Francois Cros (con Gianluca Ramazzotti, Antonio Cornacchione e Leonardo Manera) e l’inglese Taxi a due piazze di Ray Cooney (con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia), per citarne solo alcune.

Comici
Dalle commedie ai comici, i professionisti della risata saranno ancora una volta protagonisti del circuito ERT, a cominciare da Ficarra e Picone che con Apriti cielo apriranno le stagioni di Gemona e Sacile a inizio novembre, per proseguire con i ritorno di Ale e Franz (Tanti lati – latitanti) e Paolo Cevoli (Perché non parli) e le prime volte in circuito di Maurizio Lastrico (Quello che parla strano) e del Mago Forest (Motel Forest).

Classici
Tra gli autori e i testi classici segnaliamo La dodicesima notte di William Shakespeare nell’allestimento di Carlo Cecchi, L’Avaro di Molière con Lello Arena, il Cyrano de Bergerac di Jurij Ferrini, l’Operetta Burlesca di Emma Dante e L’Onorevole di Leonardo Sciascia con la coppia Vetrano-Randisi.

Da non perdere
Tra le tante proposte in cartellone, consigliamo di segnare sul calendario le repliche di I suoceri albanesi, commedia di Gianni Clementi con Francesco Pannofino (Boris) ed Emanuela Rossi, Quei due (il sottoscala) con un’inedita coppia Massimo Dapporto e Tullio Solenghi, Wonder Woman con le tre “super donne” Giuliana Musso, Marta Cuscunà e Antonella Questa, e il ritorno di Ferite a morte, progetto sul femminicidio di Serena Dandini con Lella Costa.

Musica
Dopo il successo della stagione scorsa, anche quest’anno, nei cartelloni ERT sarà presente, fuori abbonamento, la musica con 10 concerti della Mitteleuropa Orchestra, diretta dal M° Giovanni Pacor, nei teatri di Casarsa della Delizia, Codroipo, Cordenons, Gemona del Friuli, Latisana, Maniago, Palmanova, Pontebba, Sacile e Tolmezzo e 2 concerti del Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro, nei teatri di Gemona del Friuli e Pontebba.
«La programmazione musicale del nostro Ente – dice il Presidente Malcangi – richiede tempi e modalità di intervento differenti rispetto a quella della prosa e della danza. Per deliberata scelta, non abbiamo voluto sommare la nostra rassegna musicale alle molte, tantissime – forse troppe – proposte concertistiche che già affollano i cartelloni stagionali della nostra regione ma, nello spirito collaborativo e di massima apertura che contraddistingue da tempo il nostro operare, inseriamo le nostre proposte nelle maggiormente qualificate rassegne di musica del nostro territorio. Anche per questo motivo preferiamo non anticipare oggi le nostre proposte, lasciando il dovuto spazio all’autonoma scelta comunicativa che amici organizzatori delle singole importanti iniziative musicali decideranno di compiere nel corso dell’anno 2016. È un lavoro che richiede sensibilità particolare e preparazione ma che già al suo secondo anno, sta dando importanti risultati in termini sia economico/finanziari sia di ‘razionalità organizzativa’ lavoro questo che la nostra Regione e il Ministero hanno dimostrato di accogliere con favore».

L’ERT collaborerà, quindi, con la nuova Stagione Sinfonica del FVG che si terrà a Palmanova con sei concerti tra ottobre, novembre e dicembre, con il Teatro Verdi di Trieste, la Nuova Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni”, Golden Show, Progetto Live, la Fazioli Concert Hall, Carniarmonie, Wunderkammer, Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl e Chromas – Associazione Musica Contemporanea. Inoltre, si stanno mettendo a punto progetti speciali con i musicisti Valter Sivilotti e Cristiano dell’Oste. Una citazione a parte merita il concerto nato dalla collaborazione tra il clarinettista Fabrizio Meloni – primo clarinetto solista dell’Orchestra del Teatro e della Filarmonica della Scala – e il pianista Takahiro Yoshikawa: una raffinatissima serata improntata sulla musica da camera francese per clarinetto e pianoforte non sfuggito alla Deutsche Grammofon che nell’aprile di quest’anno ha deciso di produrre un CD che verrà nei prossimi giorni presentato al Teatro alla Scala di Milano.

Danza
Grazie alla collaborazione con a.ArtistiAssociati saranno 35 gli spettacoli di danza programmati in 16 città della nostra regione (Azzano Decimo, Cervignano del Friuli, Cividale del Friuli, Codroipo, Cordenòns, Cormòns, Gradisca d’Isonzo, Latisana, Palmanova, Sacile, San Vito al Tagliamento, Tolmezzo, Trieste, Udine, Zoppola) all’interno dei cartelloni ERT, all’interno di altre stagioni teatrali o in rassegne dedicate. Le proposte spazieranno da classici del genere come Il lago dei cigni allestito dal Balletto di Mosca e Lo schiaccianoci di Almatanz a spettacoli di danza contemporanea come Indaco di RBR Dance Company e Duum dei Sonics, fino agli appuntamenti dedicati alle danze tradizionali come Mitico Tango e Sukhishvili.
Prosegue inoltre la collaborazione con la compagnia di danza Arearea, unica realtà regionale produttiva riconosciuta dal MiBACT, per la realizzazione della rassegna Off Label a Lo Studio.
«Il cartellone danza di quest’anno è quanto mai ricco nei generi e nella qualità delle proposte: affianco ai balletti classici e popolari, da sempre amati dalle famiglie e dal grande pubblico, trovano spazio interessanti creazioni contemporanee in grado di catalizzare l’attenzione dei giovani e proposte dedicate ai più piccoli. Tra i numerosi appuntamenti segnalo in particolare quello con l’artista turco Ziya Azazi, che nel suggestivo Dervish rielabora in chiave contemporanea le danze della tradizione sufi, e quello con il Balletto di Siena, giovane compagnia per la prima volta nella nostra regione, che presenta una versione inedita della Butterfly pucciniana, con la coreografia di Marco Batti.»

688