Aperitivo a Grado
facebook

Questa mattina si è verificata un esplosione al polo Scientifico dei Rizzi. Si è trattato di un ordigno rudimentale che è stato fatto esplodere al primo piano del Dipartimento di Ingegneria e Fisica del Polo Scientifico. L’ordigno è stato realizzato con un tubo di 10 cm largo 5 molto simile ai “rotoli per pulire i vestiti dai peli” ed è stato appoggiato sul pavimento di un ascensore. Una volta accesa la miccia sono bastati pochi istanti per farlo esplodere. Sul posto non sono presenti telecamere di sorveglianza e al momento non ci sono testimoni che hanno visto qualche movimento sospetto. Lo scoppio oltre al forte rumore che è stato udito da molti ragazzi presenti in facoltà ha provocato panico tra il personale ma nessun danno di rilievo.

Le immagini che seguono si riferiscono alle indagini dei RIS di Parma che nel pomeriggio erano presenti ai Rizzi per raccogliere campioni

L’esplosione ha lasciato segni di bruciature nell’ascensore, attualmente posto sotto sequestro con i residui del petardo, realizzato in modo artigianale. L’allarme ai Carabinieri era stato dato dal personale dell’Ateneo, allarmato dalla forte esplosione e dal fumo fuoriuscito dall’ascensore


















637