Aperitivo a Grado
facebook

Far East Film Festival giunge al 6° giorno, dal mattino a notte fonda, la storica maratona esplora il pianeta-brivido con sette grandi film!. Segue galleria fotografica

Nuove foto dell’horror day questa notte. Stay Tuned. inviaci le tue foto a redazione@udine20.it

Se l’ormai storico Horror Day, assieme all’Audience Award, rappresenta il simbolo stesso dell’anima pop del festival, poteva forse non assumere le sembianze di un super-evento proprio in occasione del decennale? No: certo che non poteva. Ed ecco, infatti, setti straordinari film per testimoniare che la cel ebre maratona non si è mai seduta sugli allori e non ha mai smesso di esplorare, meticolosamente, il pianeta del brivido. Specie oggi che il brivido made in Asia, un tempo lontanissimo dalla nostra consuetudine, ha perso parecchio appeal diventando, via via, un oggetto di moda… Quali saranno, dunque, i nuovi colori della paura? Saranno quelli di un padrino d’eccezione, mister Hideo Nakata, che nel 2000 dominò magnificamente l’Horror Day (con la trilogia dei Ring) e oggi lo tiene simbolicamente a battesimo con il ghost-movie Kaidan. Saranno quelli del filippino Altar, griffato da Rico Maria Ilarde, saranno quelli del sudcoreano Black House, esordio mainstream di Shin Terra, saranno quelli dell’ampia selezione thailandese (una tripletta che riunisce il ghost movie Body, il mistery The Screen e lo splatterone Sick Nurses, già destinato a farsi largo tra i cult dei cult) e saranno, soprattutto, quelli di un altro horror sudcoreano: il sanguinosissimo The Guard Post che, evento nell’evento, è uscito in patria solo tre settimane fa ed è già presente a Udine in anteprima assoluta!

Ore 9.15
KAIDAN
Di Hideo NAKATA (Japan 2007)
Ghost-story in costume, basata sull’opera di Sanyutei Encho, Kaidan segna il ritorno giapponese di Nakata dopo i meritatissimi fasti hollywoodiani.

Ore 11.20
ALTAR
Di Rico Maria ILARDE (Filippine 2007)
Un prete spagnolo dell’epoca coloniale ha mescolato il cattolicesimo con un rituale pagano per esorcizzare gli indemoniati, ma l’eresia del suo ibrido lo ha portato alla sconsacrazione…

Ore 14.15
THE SCREEN AT KAMCHANOD
Di Songsak MONGKOLTHONG (Thailandia 2007)
Basato su una storia vera, segnalata dai giornali nel 1991, il film narra di un medico e dei suoi aiutanti impegnati ad affrontare un grande mistero.

Ore 16.00
BLACK HOUSE
Di SHIN Terra (Corea del Sud 2007)
Psycho-horror psicologico, tratto dal famoso romanzo di Kishi Yusuke, narra la storia di un perito assicurativo che viene risucchiato dentro una terribile rete di inganni, mutilazioni e omicidi messi in atto da uno psicopatico…

Ore 18.00
Incontro con il regista Mamat Khalid, nuovo talento del cinema malese.

Ore 20.00
THE GUARD POST
Di KONG Su-chang (Corea del Sud 2008)
Spettatori, siete avvisati: The Guard Post è sanguinosissimo! Cervelli, carne in decomposizione e automutilazioni per un’imperdibile splatterfest che mette davvero a dura prova la resistenza di chi la guarda!

Ore 22.00
BODY
Di Paween PURIJITPANYA (Thailandia 2007)
Il film è tratto da una delle più sconvolgenti vicende che siano avvenute in Thailandia. Nel 2001, infatti, un notissimo ginecologo fu accusato di aver tagliato a pezzi la moglie (medico anche lei) dopo averla assassinata…

Ore 00.15
SICK NURSES
Di SIRIVIVAT & LAOYONT (Thailand 2007)
82 fittissimi minuti per un ottimo slasher-horror che racconta una vicenda raccapricciante: in una sala operatoria, il dottor Tah e sei infermiere sono intenti a fornire cadaveri ai trafficanti di organi…

Far East Nights
Le feste musicali continuano a colorare le notti di Udine! Ai Provinciali va in scena il dj set dei Far East Connection.

LE FOTO DEL 1° GIORNOLE FOTO DEL 2° GIORNOLE FOTO DEL 3° GIORNOFOTO GIORNO 4FOTO GIORNO 5FOTO GIORNO 6

402