Aperitivo a Grado

“Fare Pace” anteprima – 18 ago – Udine

facebook

Il fitto programma della cinque giorni di Fare Pace, la manifestazione organizzata dal Comune di Udine in collaborazione e grazie al coordinamento de “Il Tavolo della Pace” che raccoglie in modo unitario la fitta rete di soggetti impegnati in città a promuovere concretamente una politica della pace, avrà una sorta di interessante anteprima, martedì 18 agosto, con una serie piuttosto nutrita di iniziativa. Si comincia alle 16, quando in sala Aiace l’Associazione Perù Hermanos in collaborazione con il Gruppo Missionario di Codroipo, nel presentare una mostra fotografica inerente l’attività dei due sodalizi per lo sviluppo del Perù, dal titolo “Amazonia peruviana: popoli, natura, diritti”, offrirà al pubblico un breve spettacolo di musica e danze legate alla tradizione del paese andino nell’esibizione del gruppo “laboratorio di danze e ritmi peruviani” dell’Associazione stessa. Seguirà una conversazione di don Pierluigi Di Piazza e di un rappresentante dei promotori dell’iniziativa, allo scopo di sensibilizzare e informare la cittadinanza udinese su una realtà, come quella peruviana, venuta recentemente e drammaticamente alla ribalta per gli scontri e le tensioni sociali che sono scoppiate nel paese. Seguirà un rinfresco tradizionale peruviano, mentre la mostra sarà visitabile fino alle ore 20.

Altro protagonista della giornata di martedì 18, il Coordinamento Regionale Enti Locali per la Pace (Crelp) del Friuli Venezia Giulia, affiancato dalla Provincia di Gorizia, Assessorato alla Pace e il Comune di Medea, alle ore 18 all’ex mercato del pesce, oggi “Galleria Tina Modotti”, con un incontro dal titolo “Report in Europa oltre i nuovi muri – Carovana 2009 in Croazia e in Serbia”. A seguire, sempre in Galleria Tina Modotti, la proiezione dei quattro corto e mediometraggi, vincitori delle prima quattro edizioni del Festival “Un film per la Pace di Medea”. Si tratta del corto vincitore lo scorso luglio “The Italian Doctor” di Esben Hansen, Danimarca; di “Smiling Dog” di Shohreh Jandaghian, Germania classificatosi primo nel 2008; di “Feed the Peace” di Tiziano Novelli e Silvia Giulietti, Italia, che si è aggiudicato il premio nel 2007, Italia e del vincitore della prima edizione del Premio nel 2006 “Danilo Dolci, memoria e utopia” di Alberto Castiglione, 2004, Italia. Interverrà Enrico Cammarata.

277