Aperitivo a Grado

Festival di Majano dal 21 luglio 2018

facebook


Conto alla rovescia per l’inizio della 58° edizione del Festival di Majano, ai nastri di partenza domani, sabato 21 luglio, manifestazione che si concluderà coni l grande spettacolo pirotecnico del 15 agosto. Star del primo fine settimana di festeggiamenti saranno senza dubbio i Gogol Bordello, gypsy punk band amata in tutto il mondo, che si esibirà sul palco dell’Area Concerti Festival domenica 22 luglio, alle ore 21.30. Capitanati dall’eccentrico Eugene Hütz, gli show dei Gogol Bordello sono travolgenti, energici, irriverenti, capaci di coinvolgere il pubblico divertendosi e divertendo chi vi assiste come pochi altri sanno fare. La band ha pubblicato sette album in studio, tra cui i successi “Super Taranta!”, “Gipsy Punks: Underdog World Strike” e il più recente “Seekers and Finders”, dello scorso agosto. I biglietti per il concerto sono ancora in vendita e lo saranno anche domenica alle biglietterie del concerto, dalle 18.30. La serata sarà aperta dal gruppo soul rock udinese dei The High Jackers, capitanati da Mr. Steve Taboga, dalle 20.15. Tutte le info su www.azalea.it .

Grande musica in programma anche sabato con The Elton John Show, tributo al grande artista pop britannico che vedrà la partecipazione straordinaria di Charlie Morgan, batterista ufficiale del baronetto inglese. Il concerto, che vedrà in scaletta tutti i più grandi successi di Elton John, inizierà alle 21.30 e sarà a ingresso libero.

Con l’inizio del festival via anche al programma culturale con due proposte artistiche di altissimo livello. La prima è un’esclusiva assoluta, la mostra del Maestro Giorgio Celiberti dal titolo “Giorgio Celiberti. Il mio bestiario”. Per la prima volta in assoluto saranno esposti – in una narrazione suggestiva ed affascinante – le opere del celebre artista udinese raffiguranti gli animali, da sempre presenza significativa e consistente della sua produzione. Seconda esposizione sarà quella di Alessandra Aita dal titolo “L’energia della materia”, nella quale l’artista presenterà le sue incredibili opere nate dall’assemblaggio di materiali di recupero ritrovati lungo i fiumi.

Entrambe le mostre, visitabili durante tutte le serate del festival, sono a ingresso libero.

A completare i l programma del fine settimana il raduno di auto storiche e moderne, dimostrazioni musicali e gli eventi dedicati ai più piccoli e al tempo libero. Aperti da domani anche tutti gli spazi gastronomici del festival, dove poter assaggiare i piatti della tradizione friulana, squisite proposte internazionali. Per consultare il programma completo del Festival di Majano visitare il sito www.promajano.it .

Il Festival di Majano è organizzato dalla Pro Majano, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, il Comune di Majano, l’Associazione regionale tra le Pro Loco, la Comunità Collinare del Friuli, il Consorzio tra le Pro Loco della Comunità Collinare. Tutte le info su www.promajano.it .

2.661