Festival Isola delle Donne a Grado. 6-8 aprile 2018

grado isola donne

Isola delle Donne, a Grado: al via domani, venerdì 6 aprile, il Festival che parla delle donne in rapporto al nostro tempo. Un’edizione dedicata al tema “La felicità è rivoluzionaria”, che vedrà il suo quartier generale al Grand Hotel Astoria dove l’inaugurazione è in programma alle 18, protagonista l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune, Federica Lauto, curatrice del festival. Domani si parlerà delle tematiche di genere attraverso tre incontri promossi in partnership con l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, con crediti Ecm: tre appuntamenti moderati dal presidente dell’OdG del Friuli Venezia Giulia Cristiano Degano. Si parte alle 16 con la giornalista del Messaggero Veneto Paola Dalla Molle, in dialogo con la Consigliera provinciale di parità di Pordenone Chiara Cristini. Alle 17, molto attesa, la giornalista del Corriere della Sera Giusi Fasano, curatrice del blog La 27esima Ora: «Un blog – spiega Fasano – nato dalla collaborazione delle giornaliste del Corriere della Sera nel 2011. 27esima ora perché quell’anno uno studio fatto su un campione rappresentativo di donne stabilì che, per fare tutto ciò che riescono a fare comprimendo i tempi delle loro vite, alle donne servirebbero giornate di 27 ore e non di 24. Organizziamo ogni anno Il tempo delle donne: tre giorni pieni di eventi, dedicati ogni anno a un tema diverso: quest’anno sarà la felicità, dal 7 al 9 settembre». Nel corso dell’incontro Giusi Fasano toccherà il tema della deontologia giornalistica quando si raccontano episodi di violenza sulle donne: «Prima di tutto – spiega – mai dimenticare il rispetto per la vittima, quindi evitare dettagli morbosi e potenzialmente offensivi della dignità di chi ha subito la violenza. Una regola che vale non solo nel caso di un femminicidio». Alle 19 l’incontro con l’inviata di guerra Barbara Schiavulli, Premio Luchetta 2007 per le sue testimonianze dall’Afghanistan e da molte altre trincee del mondo. La reporter è anche autrice del recentissimo “Quando muoio lo dico a Dio”, un intreccio di tre storie legate agli estremismi della religione.

In serata, alle 20, l’Isola delle Donne punterà i riflettori sul libro curiosamente omonimo “L?isola delle donne” (Bompiani 2017), scritto dal saggista, docente ed esperto di letteratura anglosassone Roberto Bertinetti. L’autore, impossibilitato a raggiungere Grado per un’indisposizione, interverrà in diretta telefonica in dialogo con l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune, Federica Lauto. Sarà l’introduzione alla proiezione del film recentissimo di Stephen Frears “Victoria and Abdul”, eccezionalmente proiettato domani, al Grand Hotel Astoria dalle 20.15 circa, per il pubblico di Grado con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. La pellicola interpretata da Judy Dench, candidata agli Oscar e ai Golden Globes 2018, focalizza su una delle 9 “English Ladies” che hanno fatto grande la Gran Bretaagna, tratteggiate nel libro di Roberto Bertinetti. Il film narra la storia vera di una inaspettata amicizia nata durante gli ultimi anni del regno della Regina Vittoria fra la sovrana inglese e il suo segretario indiano Abdul Karim. La regina prova un profondo affetto nei confronti di Abdul, gli apre il cuore e gli confida i suoi segreti più intimi, sfuggendo così alla solitudine e alle tristezze della sua vita.

Da venerdì 6 aprile, all’infopoint in Piazza Biagio Marin (apertura 10-13 e 14-18 venerdì sabato e domenica) sarà possibile ritirare gratuitamente la Welcome Card Isola delle Donne, che offrirà fino al 30 aprile, uno sconto sugli acquisti nei negozi e nei pubblici esercizi che aderiscono all’iniziativa. L’obiettivo è di offrire alla visitatrice dell’evento e di Grado un’ampia gamma di scelta nel territorio, dal ristorante al negozio fino all’accoglienza alberghiera. La card potrà essere utilizzata in tutti i punti vendita aderenti, che esporranno la vetrofania “Isola delle Donne”. La quota degli sconti che verranno applicati a coloro che presenteranno la card varierà tra il 5 e il 20 per cento.

Sarà poi presente a Grado per raccontare per immagini le tre le giornate di Isola delle Donne l’artista fotografico Francesco Pierantoni, specializzato nel cogliere le sfumature nelle emozioni delle persone mentre narra la natura umana.

Si segnala inoltre che sabato 7 e domenica 8 aprile lo Spazio Welness previsto in Diga Nazario Sauro, è stato spostato al Velarium spiaggia GIT (in caso di maltempo al Grand Hotel Astoria).

Promossa dal Comune di Grado – Assessorato alle Pari opportunità con il sostegno di PromoTurismoFVG, Isola delle Donne è realizzata in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Il cartellone è a cura dell’Assessore alla Pari Opportunità del Comune di Grado, Federica Lauto, in collaborazione con Immedia SV, Daniela Volpe e Paola Sain. Hanno collaborato GIT, Grado Spiaggia e Terme, con Grand Hotel Astoria, BorgoSanDaniele (Cormons) e Fondazione Pordenonelegge.it.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
566