Aperitivo a Grado

Forni di Sopra: successo per lo Snaidero Basket Camp

snaidero.jpgTutto bene nella prima settimana dello Snaidero Camp in corso di svolgimento a Forni di Sopra, nonostante le avverse condizioni metereologiche che hanno condizionato le prime due giornate. Il direttore tecnico del Camp Lorenzo Bettarini si dimostra soddisfatto di questa prima settimana: “Sono molto soddisfatto -analizza Bettarini- perché fra il gruppo Under 17 e tutto il resto degli iscritti abbiamo potuto impostare un lavoro di qualità, curando anche i dettagli e concentrandoci pure su concetti difensivi più specifici, fatto non proprio usuale per un camp estivo”.
Tutto bene, quindi..”Ribadisco, sono molto contento sia dell’applicazione dei ragazzi la cui competitività mi permette di lavorare ad un livello alto sia della collaborazione con Cristian Braidotti con cui mi sono trovato bene fin da subito. Senza dimenticare lo scenario che ci circonda e che in giornate di sole come quella di oggi è capace ti toglierti il fiato. Non a caso abbiamo deciso di premiare i ragazzi con una gita in seggiovia, aperta eccezionalmente solo per noi”.
Fin qui la prima settimana e poi?
“Ci aspettiamo nelle prossime settimane gruppi più numerosi ma ci auguriamo ugualmente in grado di fare una buona pallacanestro. Sotto la sapiente regia del Prof. Isola siamo certi che i ragazzi si porteranno sempre nel cuore l’esperienza di un Camp come il nostro”.
A tal proposito, graditissimo ospite in questa prima settimana di lavoro a Forni di Sopra è stato Christian Di Giuliomaria, capitano della Snaidero Basket.

Anche a Lignano, nello Snaidero Camp in corso di svolgimento presso il Villaggio Getur, tutto bene, come ci ricorda il responsabile Beppe Anania:
“Noi dello staff siamo fortunati -spiega Anania- perché possiamo contare su una disponibilità incredibile da parte dei ragazzi: a noi basta dare l’input per ottenere in cambio in tempo zero il “sacro fuoco”. I ragazzi starebbero sul campo anche di notte. Tra una pioggia e l’altra siamo riusciti a seguire tutto il programma, speriamo di riuscire anche a completare questa settimana in maniera molto positiva”.
Come è stato impostato il lavoro?
“L’abbiamo impostato in funzione di età e capacità dividendo il gruppo in tre sotto-gruppi: i piccoli, i medi e i grandi. Abbiamo lavorato sui fondamentali ma anche su attività semi-agonistica senza dimenticare la parte ludica. Venerdì sera faremo dei circuiti, sabato invece il gran finale con le premiazioni dei vari tornei”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
657