Aperitivo a Grado
facebook

ricariche erotiche
In collaborazione con la Sigo (Societa’ italiana di ginecologia e ostetricia) si è svolto un convengo intitolato Adolescenti, sesso, internet e tv, mirato quindi a studiare le abitudini più frequenti della nuova generazione. I risultati sono allarmanti, su 453 ragazzi italiani circa il 14% ha ammesso di aver inviato, almeno una volta, autoscatti a sfondo erotico in cambio di una ricarica telefonica o addirittura soldi. Il 30% ha ammesso di usare abitualmente droghe leggere, il 24% di aver mostrato intolleranza nei confronti di disabili o stranieri, il 19% di aver compiuto atti di bullismo, il 15% di aver rubato nei negozi, il 13% di guidare senza patente, il 12% di far uso di droghe pesanti. Coloro che, in genere, si scambiano messaggi, foto o video di contenuto erotico, hanno una percezione del pericolo molta bassa. Ed è questo il dato più allarmante. (fonte dei dati: ong Save The Children)

Emilio Arisi, consigliere nazionale Sigo, ha commentato così questi dati: “E’ necessaria quindi un’attenta sorveglianza sulle attivita’ dei giovani al pc per intervenire tempestivamente e scongiurare situazioni drammatiche. E’ dimostrato che un controllo piu’ serrato dei genitori ha un effetto protettivo. Ma non possiamo delegare solo alla famiglia la responsabilita’ della prevenzione. La scuola e’ indispensabile. Bisogna insegnare ai ragazzi, che trascorrono in solitudine gran parte del tempo passato al computer, a utilizzarlo nel modo giusto“.

638