Aperitivo a Grado

Frecce Tricolori e Fuoristrada per Burlo Garofolo

frecce_tricolori.jpg

Tra i piloti delle Frecce Tricolori ci sono molti appassionati di 4×4 ed i fuoristradisti del GFI Alpe Adria sono dei “fan” della Pattuglia. Perché non creare allora un momento di unione, dedicarlo al mondo della solidarietà e suggellarlo con un vero corso di guida fuoristrada?
È bastato un attimo per trovare l’accordo e la connotazione “sociale”: gli sponsor (Nissan Italia e varie riviste del settore), infatti, hanno concordato di devolvere la somma al “Progetto ABC – Associazione Bambini Chirurgici” del Burlo Garofolo di Trieste con cui il GFI, già in passato, aveva intrapreso iniziative dedicate al mondo infantile. Da Roma il Ministero della Difesa e l’Aeronautica Militare Italiana hanno dato il loro benestare e così, in una fredda ma soleggiata mattina di gennaio, i piloti delle Frecce hanno messo da parte per qualche ora la cloche e le acrobazie in aria per dedicarsi al volante e alle quattro ruote motrici. Utilizzando una pista “off-road” realizzata nei pressi del “Ranch” a Bertiolo (UD) e gestita dal locale gruppo GFI (nato nel 1999), i piloti delle Frecce Tricolori hanno seguito il corso affrontando tutta una serie di difficoltà create dal terreno impervio, dal fango e dalle profonde pozze d’acqua. Sono stati utilizzati sia mezzi di serie che preparati per l’estremo off-road. Alla fine della giornata è stata espressa, da parte di tutti, una grande soddisfazione per l’interessante esperienza che mette in evidenza come le grandi emozioni si possono provare sia in cielo che sulla terra ferma e come in ogni momento di divertimento è giusto rivolgere la propria attenzione ai temi “solidali”.

fonte: Tiziano Godeas – GFI Alpe Adria off-road

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
359