Aperitivo a Grado

FRIULI DOC 2013: preparativi prima dell’inaugurazione. Le FOTO

Dopo le tante anticipazioni, notizie e curiosità che hanno accompagnato le ultime settimane, è finalmente arrivato il momento del taglio del nastro per la XIX edizione di Friuli Doc. La più grande kermesse enogastronomica della regione infatti prenderà il via domani, giovedì 12 settembre, con l’inaugurazione ufficiale alle 17.30 in piazza Libertà. E sarà una cerimonia d’apertura davvero eccezionale, visto che a tenere a battesimo questa edizione sarà il divo televisivo Joe Bastianich. Sarà infatti lo chef internazionale e giudice del programma televisivo MasterChef Usa e MasterChef a inaugurare la grande kermesse regionale dei sapori made in Friuli Venezia Giulia. Presentato dalla speaker ufficiale di Friuli Doc 2013, la giornalista Martina Riva, Bastianich salirà sul palco di piazza Libertà a fianco dei padroni di casa, il sindaco di Udine Furio Honsell e l’assessore alle Attività produttive e turistiche, Alessandro Venanzi, oltre ai rappresentanti dei numerosi enti partner della manifestazione.
Il testimonial d’eccezione arricchisce così il prestigio della kermesse, dedicata stavolta al vino, uno dei prodotti che maggiormente caratterizzano il panorama enogastronomico regionale. Una rassegna che si conferma come la più prestigiosa vetrina delle eccellenze tipiche del Friuli Venezia Giulia, offrendo al contempo ai suoi visitatori un menu ricco di sorprese, intrattenimento e musica di qualità. Sempre domani, a scandire l’evento inaugurale, saranno le note suonate dalla Fanfara della Julia, diretta dal maresciallo capo Lorenzo Sebastianutto.
Dopo i saluti iniziali, via dunque al programma della manifestazione, quest’anno come non mai arricchita da tanti concerti e spettacoli all’insegna della qualità. Il programma artistico proposto dalla Pregi Srl di Renato Pontoni conta complessivamente su quasi 100 appuntamenti e circa 500 artisti coinvolti. Un programma capace di coniugare la cultura dell’ascolto, la tradizione e l’innovazione, puntando a un costante rinnovamento e miglioramento e cercando di dare spazio anche a nuove realtà.

Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013 Friuli Doc 2013

PROGRAMMA DI GIOVEDI’ 12

Sul palco di piazza Libertà arrivano le Sorelle Marinetti.
Domani, 12 settembre, sul palco di piazza Libertà alle 21.30 si parte con il grande concerto spettacolo delle Sorelle Marinetti & L’Orchestra Maniscalchi. “Non ce ne importa niente”, questo il titolo dello spettacolo, sarà capace di catturare il pubblico, con leggerezza, eleganza e ironia, raccontando in un viaggio attraverso gli anni Trenta e Quaranta, la nascita della radio e poi del cinema. Per l’occasione le Sorelle Marinetti, in perfetto falsetto e canto armonizzato, renderanno omaggio al Trio Lescano e alle canzoni tra le due guerre mondiali. Nicola Olivieri (Turbina Marinetti), Andrea Allione (Mercuria Marinetti) e Marco Lugli (Scintilla Marinetti), approdano così a Udine con un viaggio temporale a ritroso negli anni ’30. “Non ce ne importa niente”, infatti, non è un semplice concerto, ma una vera e propria pièce di teatro musicale.

Tanta musica e spettacolo nelle altre 7 piazze di Friuli Doc
Sul palco allestito in piazza San Cristoforo, invece, sarà di scena l’hip-hop e il rock di Music Art, mentre il folk di Lino Straulino accompagnerà il pubblico della prima serata di Friuli Doc in piazza XX Settembre. Se in Largo Ospedale vecchio i Bandelia non mancheranno di far ballare tutti al ritmo della musica pop, in piazza Venerio saranno i Linea 80 a catturare il pubblico con il revival anni ’80. Sul piazzale del castello spazio alla danza con l’esibizione dei ballerini e ballerine di Azzurra Dance, mentre in piazza Garibaldi sarà ospite di Friuli Doc l’udinese Giovanni Miani, salito all’onore delle cronache per il secondo posto ottenuto al Festival di Sanremo nel 1985 tra le nuove proposte. Il salotto di piazza Matteotti, infine, ospiterà un “easy listening” dei Montefiori Cocktail. Tutti i concerti inizieranno alle 21.30.

Tutte le informazioni, il programma e molto altro ancora è consultabile sul sito www.comune.udine.it, scaricabile dalla nuova applicazione per smartphone e tablet o presso il PuntoInforma in via Savorgnana 12 (tel. 0432 414717/718) oltre che negli infopoint del Comune (casette rosse) presenti nel centro storico.

Di seguito la “Mappa dei sapori” con i protagonisti enogastronimici della rassegna piazza per piazza.

LA MAPPA DEI SAPORI

Complessivamente saranno oltre 100 gli stand inseriti nella mappa della manifestazione. L’Ersa mantiene come lo scorso anno la propria posizione in piazza XX Settembre continuando ad avere un ruolo centrale nella promozione dei prodotti tipici friulani. Sotto il tendone allestito dall’Ente regionale per lo sviluppo agricolo i consorzi e le associazioni dell’agroalimentare regionale proporranno tutto il meglio del “Friulano&friends”.
Confermato anche il ritorno di piazza Garibaldi dove si potranno degustare le prelibatezze enogastronomiche del Consorzio vini Aquileia, della sagra delle patate di Godia, della cooperativa pescatori di Trieste e le ghiottonerie di Pontebba. Anche in questa edizione in via Mercatovecchio resta confermata la tradizionale presenza di Confartigianato, che presenterà i propri prodotti ed eccellenze anche in via Vittorio Veneto, mentre il plateatico di piazza Matteotti ospiterà la cultura e i prodotti vitivinicoli di Buttrio e Capriva del Friuli.
In Largo Ospedale Vecchio troverà posto come sempre il Tarvisiano, così come in piazza Duomo, via Vittorio Veneto e via San Francesco restano confermati la Comunità montana della Carnia e le pro loco di Nimis e Faedis.
Grazie al contributo della Camera di Commercio di Udine, piazza Venerio ospiterà comodamente molte realtà del territorio delle valli del Torre e del Natisone: i sapori di castagne e noci di Magnano in Riviera, le fragole e i lamponi di Attimis, il cervo e i vini doc di Savorgnano del Torre, i formaggi di Gemona, i prodotti del mare di San Giorgio di Nogaro e la zucca di Bagnaria Arsa. La Camera di commercio organizzerà inoltre, nella vicina sede di Friuli Future Forum, in via Savorgnana, una serie di degustazioni ed elaborazioni pratiche dedicate al tema del “Rinascimento moderno del vino italiano raccontato tra vini e ricette storiche”. Per quanto riguarda ancora i tradizionali luoghi della kermesse, restano confermati il piazzale del Castello (dove troverà posto come sempre la comunità collinare), via Cavour (dove ci saranno, tra gli altri, l’associazione produttori apistici, l’Ecomuseo delle acque, i mirtilli e i lamponi di Avasinis, l’associazione per la valorizzazione dei prodotti caprini, il frantoio di Campeglio), piazzetta Belloni (con la sagra dell’oca di Morsano al Tagliamento), e piazza San Cristoforo (il frico di Carpacco).
In via Stringher e in via Savorgnano troveranno posto le associazioni del territorio e la Carnia e i suoi musei (il Museo della Civiltà Contadina di San Giorgio della Richinvelda, il Museo Archeologico Medievale di Attimis e il Museo del Cartoccio e del Vimine di Reana del Rojale). In piazzetta Marconi, invece, sarà presente l’università di Udine con il Dipartimento Scienze Economiche e Statistiche e il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università di Udine, uniti a presentare il progetto “Bellimpresa”.

Tra le iniziative dedicate ai giovani, oltre ai laboratori ai Giardini del Torso, in via del Sale largo al gioco e al divertimento con le tante proposte della Ludoteca comunale (aperta dalle 9 alle 12 il giovedì, dalle 15 alle 18 il venerdì, dalle 15 alle 18 e dalle 20.30 alle 23.30 il sabato). Molte altre vie, infine, saranno popolate dai tanti stand e dalle casette del Comune messe a disposizione delle associazioni del territorio per la promozione delle loro attività. Non mancheranno iniziative e appuntamenti culturali, con tante mostre aperte al pubblico. Confermati infine anche gli appuntamenti quotidiani con la presentatrice ufficiale di Friuli Doc, la giornalista Martina Riva, impegnata quotidianamente a intervistare, sotto la Loggia del Lionello alle 11.30 da venerdì a domenica, i protagonisti della kermesse, dalle autorità ai principali gruppi che si esibiranno ogni giorno sui palcoscenici, passando per i responsabili dei vari stand, cuochi, sommelier e molti altri ancora.

TUTTO SU FRIULI DOC, SCOPRILO QUI

banner-friulidoc13

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
506