Aperitivo a Grado

Gemona: 41 anni dopo nuove testimonianze video dal terremoto – 4 maggio 2017

facebook

LCampo_scuola_Osoppoa prima emergenza e la ricostruzione sono i due momenti cruciali del dopo terremoto che si ripercorreranno – giovedì 4 maggio, alle ore 21, al Cinema Sociale di Gemona – attraverso le immagini che il veneziano Paolo Cardazzo girò fra giugno e luglio 1976 e il documentario Questi sei anni: Ricerca di immagini per un futuro, girato da Lauro Pittini nel 1982: due rari documenti che la Cineteca del Friuli proietta in occasione del 41° anniversario del sisma. A presentarli ci sarà Lauro Pittini insieme al direttore della Cineteca Livio Jacob.

Figlio del noto gallerista ed editore veneziano Carlo, Paolo Cardazzo arrivò in Friuli un mese dopo il terremoto e mise insieme tre ore circa di materiali fra riprese dal vivo, realizzate con l’aiuto di Romano Perusini e Andrea Varisco, e registrazioni di servizi mandati in onda dalla Rai. Da questi materiali montò un video di un’ora che titolò Friuli. Memoria, partecipazione, ricostruzione, mostrato a Venezia nel luglio 1976 nell’ambito dell’esposizione omonima. Le riprese originali e il video sono stati digitalizzati nel laboratorio La Camera Ottica dell’Università degli Studi di Udine e recentemente affidati dalla figlia, Angelica Cardazzo, alla Cineteca del Friuli, che con la collaborazione di Lauro Pittini e il sostegno del Consiglio Regionale e della Fondazione Friuli ha realizzato una versione del documentario di 36 minuti, mostrato per la prima volta a Venzone il 27 gennaio scorso. Il nuovo filmato include, oltre alle riprese Rai, immagini rare delle tendopoli, di Piazza del Ferro a Gemona, del campo scuola di Osoppo; interviste realizzate da Cardazzo, Perusini e Varisco ad Artegna, Osoppo, Trasaghis, Venzone, Cavazzo Carnico, Gemona e Montenars a volontari, amministratori, militari, bambini e gente comune. Di particolare interesse un duro intervento di Don Francesco Placereani e le interviste a Remo Cacitti degli Amici di Venzone e all’assessore Ricci di Cavazzo Carnico.

È una rarità anche il secondo mediometraggio, Questi sei anni, mai visto in pubblico dopo la proiezione di 35 anni fa. L’allora ventunenne Lauro Pittini, su proposta della Pro Glemona e con la collaborazione di Alberto Antonelli, Roberto Copetti, Romeo Gollino, Giuseppe Marini, Luciano Vale e Mauro Vale, realizzò un reportage sulla ricostruzione a Gemona, che di fatto ha ridisegnato il territorio con la disseminazione abitativa che ha eroso la campagna mentre le quattro storiche borgate – Gemona, Piovega, Godo, Ospedaletto – hanno finito per fondersi. Se il video di Cardazzo nasce dall’urgenza e dalla necessità di capire cosa fare nell’immediatezza del terremoto, il lavoro di Pittini permette una riflessione a metà dell’opera di rinascita: è un attraversamento delle borgate e del centro storico di Gemona nel momento più critico della ricostruzione con via Bini e dintorni ancora in macerie e con il duomo ancora da restaurare. Quasi tutta la vita sociale ruota attorno alla stazione, con servizi pubblici e privati concentrati in pochissimo spazio e le famiglie sono ancora nelle baraccopoli. Sono particolarmente suggestive le riprese di una nevicata nell’inverno del 1982. Il commento è scritto e letto da Giuseppe Marini.

1.665