Aperitivo a Grado
facebook

top white wine
“L’esaltazione massima dei sensi”, così Gérard Depardieu definisce lo Zuani Vigne di Patrizia Felluga, il vino da lui eletto Top white wine 2010 del Friuli Venezia Giulia.

Nella cornice del Vinitaly, che quest’anno l’Agenzia TurismoFVG ha presidiato all’insegna della promozione di altissima qualità, esibendo la più grande collettiva regionale con 91 produttori presenti al proprio stand e oltre 250 nell’intero padiglione, Gérard Depardieu ha condotto una degustazione alla cieca tra una rosa di etichette composta da vini bianchi autoctoni proposti dai consorzi DOC, di fronte a un grande pubblico di stampa, affiancato da Maida Mercuri, titolare del celebre ristorante Pont de ferr di Milano e dal giornalista enogastronomico Fabrizio Nonis.

“Ho scelto questo vino fruttato, straordinario per la sua particolare freschezza e, tuttavia, voglio rendere omaggio a tutti gli eccezionali bianchi proposti dai consorzi, per me veri e propri top white wine nel mondo. Ogni singola degustazione mi ha confermato l’eccellenza di questi prodotti. Una qualità che deriva sicuramente dalle caratteristiche geografiche uniche di questa regione, che regalano una terra non troppo ricca, ideale per il buon bianco, ma anche dall’estremo rispetto con cui i suoi contadini la trattano, producendo dei veri e propri capolavori”.

Scelto dall’Agenzia TurismoFVG quale testimonial d’eccezione dopo aver costatato il suo grande apprezzamento per la terra e la sua cultura enograstonomica, Depardieu si è pronunciato nei confronti della produzione vinicola del Friuli Venezia Giulia, con parole di sincero gradimento denotando una profonda conoscenza dei prodotti e della loro storia.

“Ci sono molti ottimi vini bianchi nel mondo, noi francesi abbiamo gli Chardonnay, i Sauvignon. Gli ungheresi hanno certo il Tocai e molti altri. Ma il Friulano resta il vino più elegante e inimitabile. Sogno un piccolo vigneto in Friuli Venezia Giulia” ha inoltre dichiarato Depardieu nel corso della conferenza stampa del mattino.

Luca Ciriani, vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia ha dichiarato: “Ringrazio Gérard Depardieu per le parole con cui ha saputo valorizzare il grande impegno con cui i nostri produttori, gente davvero unica come tutti gli abitanti del Friuli Venezia Giulia, lavorano ogni giorno per portare la qualità della nostra terra in tutta Italia e nel mondo.
Come Agenzia TurismoFVG abbiamo voluto sostenerli, anche alla luce di questa difficile congiuntura economica senza uguali che abbiamo attraversato, con una campagna promozionale internazionale dal claim forte e di grandissima qualità, al pari dei loro top white wines. Vediamo e respiriamo i primi segni di ripresa e siamo fortemente impegnati a sostenere l’attitudine di fiducia e positività dei nostri produttori portando nel mondo

l’immagine di una piccola regione estremamente ricca di cultura e opportunità, meta ideale per un turismo enogastronomico sempre più fiorente e desideroso di eccellenze”.

L’appuntamento con Gérard Depardieu ha aperto il week end dedicato al pubblico che ha visto nella giornata di oggi, oltre all’incontro con il celebre attore, anche un ricco programma di laboratori che proseguirà domani con il seguente calendario: ore 10.30, “Il Pinot Grigio della riviera friulana”; ore 12.00, “Friulano e Refosco dal peduncolo rosso: nobili autoctoni”; ore 14.00, “Oro di Ramandolo”; ore 16.00, “Sette volte Friulano”.

338