Aperitivo a Grado

Good, la fiera del mangiar bene – 16/18 ott

facebook

Con oltre 300 espositori dall’Italia e dall’estero, a Udine Fiere sta per decollare la seconda edizione di GOOD, la Fiera della Qualità a Tavola, che da venerdì 16 a domenica 18 ottobre sarà l’epicentro espositivo ed esperienziale per l’enogastronomia e la ristorazione del Nord Est e dei paesi esteri contermini.
Ad evidenziare lo stretto e peculiare rapporto tra prodotto e territorio ci saranno più di 100 eventi studiati ad hoc per creare quel filo importantissimo di conoscenza e fiducia tra l’offerta e la domanda: degustazioni, dimostrazioni e Corsi di Cucina frontali a rotazione  a cui il pubblico potrà partecipare gratuitamente per essere protagonista dell’evento, per imparare, assaggiare e acquistare con maggior consapevolezza i prodotti di qualità esposti negli stand. I Corsi di cucina si svolgeranno nel padiglione 3 di GOOD che, accanto al padiglione 2, rappresenterà il Mercato del Gusto, una delle 8 aree tematiche espositive su cui si svilupperà l’atteso Salone.

Corsi di cucina dove oltre che imparare a far da mangiare si scoprono le fonti del mangiare. Tutti sappiamo, infatti, che la buona cucina deve partire, per essere tale, da altrettanti buoni prodotti: un grande vino, ad esempio, trova la sua fonte primaria di qualità nelle grandi uve di vigne  particolarmente vocate. Così il formaggio, la frutta, gli ortaggi e potremmo continuare. Forse sembrano banalità, invece non lo sono: troppo spesso tendiamo a scordare queste basi irrinunciabili di un mangiare non solo buono, ma sano. Se lo chef ha il compito di trasformare i prodotti in ricette dove, accanto alla nutrizione, ci sia il piacere di mangiare, il ruolo degli artigiani del gusto è quello di darci prodotti di grande qualità e sani, in quanto ottenuti nel rispetto dell’ambiente e della nostra salute.
Di tutto questo si parlerà nei corsi in Fiera – quattro per ogni giornata – dove si alterneranno chef di primo piano con accanto gli artigiani ed il conduttore (Walter Filiputti) che aprirà finestre sul mondo, spesso sconosciuto, delle nostre realtà agroalimentari. Ma non basta: durante i corsi si dimostrerà in diretta che mangiar bene non significa spendere tanto. Gli ingredienti di un buon piatto, infatti, sono ottime materie prime “condite” con la saggezza – che le nostre mamme e nonne avevano – e l’inventiva. Segreti che verranno svelati a GOOD 2009.

258