Aperitivo a Grado

Gorizia: arriva la videosorveglianza in 15 scuole

Elezioni Comunali 2019

La questione della sorveglianza nelle scuole, a Gorizia, era scoppiata, in particolare, in ottobre del 2017, dopo gli atti vandalici, realizzati di notte,  che avevano provocato grossi danni alla scuola “Perco” di Lucinico, costringendo studenti e insegnanti a trasferirsi in un’altra sede per diversi mesi.

L’amministrazione comunale, considerando che non si trattava del primo episodio di questo genere, si era impegnata a ricercare fondi per riuscire a installare delle telecamere che consentissero un controllo continuativo sulle scuole, sia esternamente sia internamente e, per questo, in collaborazione con la prefettura, aveva anche partecipato a un bando statale che prevedeva risorse per la videosorveglianza. 

Un’azione che ha portato a un risultato positivo che consentirà di compiere un primo, importante atto in questa direzione. “Abbiamo ricevuto la notizia che siamo stati inseriti nella graduatoria del Comune che riceveranno i fondi- annuncia il sindaco, Rodolfo Ziberna -, non si tratta di grandi cifre, 30mila euro, ma che, sommate ad altri 30mila provenienti dalle casse comunali, ci permetteranno di attivare perlomeno una telecamera in 15 scuole cittadine. Ringrazio sentitamente la Prefettura per aver contribuito in modo importante a supportare un progetto che, in futuro, sarà ulteriormente sviluppato. Ritengo sia un intervento molto significativo che va nella direzione di dare maggior sicurezza ai nostri ragazzi, agli operatori e, di conseguenza alle famiglie”.

L’elenco delle scuole coinvolte lo fa il vicesindaco e assessore allo sport, Stefano Ceretta, che ha seguito in prima persone il progetto. “Abbiamo voluto coinvolgere in questo progetto il maggior numero di istituti scolastici- premette,- perchè la sicurezza è una delle prime cose che dobbiamo cercare di garantire. Per quanto riguarda le primarie le telecamere saranno collocate all’Ungaretti di via Cipriani, alla Rispondo di via Svevo, alla Pecorini di via Gramsci, alla Frinta di via Codelli, alla De Amicis di via Romana, alla Fumagalli di via della Cappella, alla Ferretti di via Zara, alla Zupancic, alla Abram, di Piuma e all’Erjavec di via San Michele. Per ciò che concerne le secondarie, saranno coinvolte l’Ascoli di via Mascagni, la Locchi di largo Culiat, la Perco di via Romana e  la Trinko di via dei Grabizio. Sono davvero soddisfatto di questo primo intervento- rimarca- che sta anche a confermare il nostro forte e concreto impegno per la sicurezza e , a breve, ci saranno altre novità”.

L’installazione delle telecamere avverrà nei prossimi mesi e potrebbe essere già attiva dal prossimo anno scolastico.

“I soldi sono già disponibili- evidenzia il comandante della Polizia locale- Marco Muzzatti – e, quindi, avvieremo a breve la procedura per l’acquisto delle telecamere. E’ evidente- aggiunge- che questo intervento rappresenterà un grande aiuto per le indagini nei casi in cui dovesse verificarsi qualche episodio come quelli successi in passato ma penso pure che sarà già di per se un elemento per disincentivare cattivi comportamenti”

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
534