Aperitivo a Grado

Grado: Sabo Grando e perdon de Barbana – 4/5 lug

Sabo GrandoCome ogni anno, si rinnovano a Grado nel primo fine settimana di luglio le celebrazioni per il Sabo Grando (4 luglio) e il Perdon de Barbana (5 luglio).

Secondo la tradizione, nel 582 a seguito di una violenta mareggiata, una statua lignea della Madonna fu ritrovata fra i rami di un grande olmo su un’isola della laguna di Grado. Il patriarca Elia interpretò il fatto come un preciso messaggio: proprio in quel punto si sarebbe dovuta sorgere una chiesa dedicata alla Vergine. Da quel momento in poi ebbe origine il culto della Madonna di Barbana presso il santuario dedicatole sull’omonima isola.
La devozione popolare fu rafforzata da un altro evento cruciale nella storia dei gradesi: nel 1237 la Madonna, invocata dagli abitanti dell’isola colpiti da una terribile epidemia di peste, salvò l’isola dal terribile male. Per celebrare il miracolo della Vergine è nata la più bella e sentita festa dell’Isola, rivissuta ogni anno con immutata devozione e partecipazione nel primo week-end di luglio.

SABO GRANDO – 4 luglio 2009
Centro storico – Porto – Laguna – Isola di Barbana

La vigilia della tradizionale processione lagunare del “Perdon de’ Barbana” è una vivace giornata di festa, che anima calli e campielli del Castrum con mercatini di prodotti tipici, canti, danze e musiche gradesi che culminano in un suggestivo spettacolo pirotecnico sul  mare. Il “Sabo Grando” (sabato grande) rappresenta una straordinaria occasione di ritrovo in cui riscoprire e assaporare il folclore della vita gradese.
Il programma prevede a partire dalle ore 18.00 assaggi di fritto di pesce, vino e prodotti tipici locali all’esterno della sede e nel caso dei Marinai in congedo in piazza Duca d’Aosta offerti dalle associazioni in festa Graisani de Palù, Associazione Marinai in congedo e ADVS. Alle 20.30 in piazza XXVI Maggio la Banda “Città di Grado” terrà il tradizionale Concerto del “Sabo Grando”, a partecipazione gratuita, in collaborazione con Parrochia di Santa Eufemia, Git e Associazioni locali. A conclusione della giornata, alle ore 22.30 suggestivo spettacolo pirotecnico sul mare dal Lungomare Nazario Sauro.

PERDON DE BARBANA – 5 luglio 2009
La domenica mattina il porto di Grado è affollato da pescherecci addobbati a festa con pennoni, ortensie, ghirlande, bandiere e gran pavese: un gruppo variopinto e devoto che si prepara a salpare alla volta dell’isola di Barbana per sciogliere un voto risalente al 1237.
Alle 8.15 inizia dalla Basilica di Santa Eufemia la processione con la statua lignea della Madonna degli Angeli, ivi conservata, fino al porto. Da qui, al grido di “In nome de Dio avanti!”, il corteo di 19 barche con a bordo le autorità religiose e civili e i pescatori della comunità gradese, accompagnati da famigliari e amici, salpa per iniziare il pellegrinaggio via mare che condurrà al Santuario di Barbana la statua lignea della Madonna degli Angeli. Al termine di una messa solenne nel monastero dell’isola, il corteo riporta la statua a Grado per il “Te deum” lasciandosi alle spalle una scia di ortensie, staccate dalle imbarcazioni di fedeli.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
548