Aperitivo a Grado

Graphistudio Chiasiellis 1-3

Un derby giocato a viso aperto, quello tra Graphistudio e Chiasiellis andato in scena al comunale di Tavagnacco. Ha vinto la matricola di Mortegliano con un 3-1 che non lascia adito a recriminazioni di sorta. Splendida cornice di pubblico per questo match tanto atteso in Regione. Gran ritmo fin dalle prime battute e formazione ospite subito intraprendente.

La prima occasione capita sul piede di Malesevic che al 4’ gira alto un bel cross dalla destra di Miami. La risposta del Tavagnacco arriva dal piede di Brumana, ma il tiro dalla lunga non sorprende Magnani. Ancora una bella progressione di Brumana al 14’ crea scompiglio in area ospite. Il numero sette gialloblu s’invola sulla fascia destra e mette palla al centro non trovando le compagne di reparto pronte alla deviazione vincente. E’ il momento migliore delle padrone di casa che passano al 17’ sugli sviluppi di un penalty giustamente concesso dal signor Baccini per fallo di mano. Brumana piazza la sfera sotto la traversa e realizza il suo gol numero dieci. Il vantaggio galvanizza le padrone di casa che al 20’ si presentano di nuovo dalle parti di Magnani: questa volta è Ilaria Mauro ad entrare in area, ma il suo tiro non impensierisce il numero uno avversario. Il Chiasiellis si riorganizza con il passare dei minuti e al 27’ ha la palla del pareggio con Malesevic che si accentra e calcia potente non trovando la porta per questione di centimetri. Poco dopo tocca a Lavia scheggiare il palo lungo, con una girata in bello stile che meritava miglior fortuna. Il Tavagnacco è in seria difficoltà e prova ad alleggerire la pressione con un tiro da lontano di Brumana che però non trova la porta. Al 39’ l’ultima occasione della prima frazione di gara capita sui piedi di Degrassi, ma la conclusione è fiacca e Buiatti si salva. Squadre a riposo sull’1-0 per il Tavagnacco.
La ripresa si apre con Cester al posto dell’infortunata Berardo e Camporese subito ammonita per gioco falloso. Il numero 19 gialloblu ci prova al 3’, ma la sua conclusione non crea problemi alla Magnani. Cinque minuti ed è ancora la traversa gialloblu a tremare: Bortolus inzucca alla perfezione il cross proveniente da sinistra, ma trova solamente il legno a portiere battuto. Chiasiellis sempre più motivato e Graphistudio sempre più sulla difensiva: i cambi operati dai due tecnici si rivelano decisivi per le ospiti che creano gioco ed occasioni. Al 21’ Buiatti si supera per deviare in angolo una punizione velenosa di Maglio, ma l’estremo difensore gialloblu si deve arrendere alla numero 16 azzurra due minuti dopo, quando il signor Baccini assegna il penalty per una cintura a centro area: conclusione secca la sua, che vale l’1-1. La gara è più viva che mai e tocca alla Graphistudio centrare il legno, con Camporese che calcia a botta sicura trovando il palo alla destra di Magnani. La partita è incertissima e l’episodio che spezza definitivamente l’equilibrio arriva al minuto ventisette. Bella azione da destra a sinistra del Chiasiellis, velo di Cester per la Paroni che supera Buiatti in uscita: 1-2 da Knock-out. Le padrone di casa cadono nello sconforto più totale, mentre le avversarie prendono coraggio con il passare dei minuti. Elisa Camporese è una delle ultime ad arrendersi, ma il Chiasiellis legittima la vittoria andando ancora a bersaglio con Piera Maglio che supera un’incerta Buiatti da posizione defilata. Finisce nel tripudio dei tanti tifosi del Chiasiellis giunti a Tavagnacco. Per la Graphistudio sono dieci le reti subite nelle ultime tre gare, delle quali ben nove nella seconda frazione di gara: un dato su cui riflettere. Squadra e società hanno vissuto oggi una pagina amara della pripria storia, che faticherà non poco ad esser dimenticata.

fonte: Marco Piva

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
321