Aperitivo a Grado

Guidolin, Roma è un avversario di grande nome e spessore

facebook

UDINESE; GUIDOLIN, ROMA E’ AVVERSARIO DI SPESSORE
‘POSSIAMO FARE BELLA PARTITA, NONOSTANTE LE ASSENZE’
UDINE
(di Elena Viotto) (ANSA) – UDINE, 8 MAR – L’Udinese è arrivata al suo banco di prova. La sfida diretta in chiave europea con la Roma, domani sera al Friuli, potrà segnare il punto sulle reali ambizioni del club friulano. l tecnico Francesco Guidolin mantiene la sua proverbiale prudenza. “Le nostre ambizioni le vedremo man mano che andiamo avanti. Non ci siamo mai posti un tetto sopra la testa. Il passaggio più importante l’abbiamo fatto a 12 giornate dalla fine e proviamo a guardare appena più su di noi, senza fare nessun tipo di calcoli”. Come a dire, la gara di domani non sposterà di una virgola i pensieri in casa Udinese. “La Roma è un avversario di grande nome e spessore. Dobbiamo affrontarla con concentrazione, determinazione, cercando di sbagliare zero perché potrebbe essere decisivo. E basta”. Ma dice di essere convinto che sia nelle possibilità dell’Udinese “fare una bella partita. Dovremo cercare di giocare bene ed essere propositivi. Ben sapendo che dovremo fare una grande gara per prendere punti”. Le defezioni non lo spaventano. “A parte i ragazzi che sono ai box, il gruppo sta bene. Mi sembra di vedere che dal punto di vista della vivacità, della gamba, ci siamo”. Se riproporrà il trequartista, dietro le due punte, non lo svela. “Dipende da tante cose, da una serie di considerazioni che un allenatore deve fare quando prepara una partita. Si tratta di dividersi i compiti bene per poter supportare uno schieramento più offensivo, dividendo il sacrificio che si deve fare”. La gara di domani sarà anche la sfida tra due numeri 10, Totò Di Natale e Francesco Totti, non più giovanissimi, ma ancora con voce in capitolo: “C’é ancora posto per loro in questo campionato. E credo ancora per tanto tempo secondo me. La classe e la qualità sono la risorsa più importante”

280