Aperitivo a Grado

Hypo: 36 licenziamenti, godranno almeno delle tutele sociali

Alla presenza dei Funzionari della Regione Friuli Venezia Giulia, nella giornata di ieri è stato raggiunto l’accordo per i 36 lavoratori della HYPO Alpe-Adria-Bank S.p.A. di Tavagnacco che verranno licenziati il prossimo 30 giugno.
“La difficile trattativa durata oltre 5 mesi assicura ai lavoratori di poter scegliere tra diverse forme di adesione all’accordo, anche usufruendo delle tutele previste dal fondo di solidarietà bilaterale di settore (prepensionamenti o sostegno al reddito in caso di non occupazione)” – riferisce Roberto De Marchi, Segretario Generale FIRST-CISL del Friuli Venezia Giulia.
“Abbiamo assicurato ai colleghi – tutti prevalentemente della provincia di Udine – la possibilità di utilizzare gli strumenti disponibili per gestire al meglio il momento traumatico della perdita del lavoro: garantire un sostegno al reddito ed un percorso di riconversione professionale, stante la difficile possibilità di riassorbimento del settore bancario regionale” – ha dichiarato Pietro Santoro, RSA FIRST-CISL della HYPO Bank.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
917