Aperitivo a Grado

Incidenti stradali: investita e uccisa a Udine, condannato

facebook

Un automobilista, A.L., di 55 anni di Porpetto (Udine), che la sera del 28 novembre 2013 era alla guida della Mercedes che investì e uccise Lucia Ferigutti, di 22 anni di Bagnaria Arsa, il giorno della sua laurea, è stato condannato a 6 mesi di reclusione, con i doppi benefici della sospensione e non menzione. La sentenza è stata pronunciata oggi dal gup del tribunale di Udine Matteo Carlisi al termine del processo svoltosi con il rito abbreviato. L’automobilista era accusato di omicidio colposo per l’incidente, che si era verificato intorno alle 20 di sera, in un tratto privo di illuminazione pubblica, lungo la strada regionale 352. La ragazza, che quella mattina aveva conseguito la laurea breve in lettere, stava attraversando la strada di corsa quando fu travolta. Secondo il pubblico ministero, che alla scorsa udienza aveva chiesto una condanna a un anno, l’automobilista viaggiava a una velocità superiore al limite dei 50 chilometri all’ora e non in prossimità del margine destro della strada. Ma la vittima avrebbe omesso di dare precedenza alla vettura che sopraggiungeva. Il gup ha disposto anche la sospensione per 6 mesi della patente di guida.

409