Aperitivo a Grado

Italiano Enduro U23, buona prova dei piloti friulani

facebook

Escono a testa alta i piloti friulani, dal secondo round del Campionato Italiano Under 23 di Enduro, andato in scena domenica 7 aprile, nello splendido scenario del lago di Viverone in provincia di Brescia. Gara impegnativa per i 310 piloti al via, con la pioggia caduta abbondante, che ha condizionato le fasi di gara costringendo gli organizzatori del Motoclub Azeglio, a modificare alcuni tratti del percorso resi impraticabili dal fango. Un tracciato di circa 40 km con due prove speciali, l’Enduro Test “Cerrione” affrontata due volte anziché tre, a causa dell’annullamento del secondo passaggio e la speciale Cross Test “Zimone” con tre passaggi. Buona la prova del carnico Stefano Candido del Motoclub Manzano, che chiude al quinto posto nella classe Junior 300, in sella alla Tm 300 2T. In evidenza anche il pilota friulano del Moto Club Trieste Pietro Collovigh, che si piazza quinto nella classe Junior 450, in sella alla Sherco 300. Positiva la prova nella Junior 250 2T di Nicola Garlatti, il pilota di Forgaria termina ottavo con la Tm 250 2T. Il monfalconese Tomaso Iaglish del Motoclub Manzano, si piazza tredicesimo nella 125 cadetti, più dietro il compagno di squadra Davide Piani con la stessa moto, al rientro dopo l’infortunio al braccio. Trasferta nelle Marche per il prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Enduro Under 23, il 5 maggio a Castelraimondo in provincia di Macerata.

585