Aperitivo a Grado

La Carmen a Udine

facebook

carmen.jpg

Al Teatro Giovanni da Udine giovedì 6 marzo la danza sarà protagonista la danza con lo spettacolo “CARMEN” nato dall’estro del ballerino Gades e del regista Saura. STAY TUNED More… A pochi anni dalla scomparsa di uno dei più grandi e più amati danzatori della storia del ?amenco, Antonio Gades, il “Giovanni da Udine” ospita giovedì 6 marzo alle 20.45 un attesissimo evento all’insegna del tutto esaurito. Una straordinaria Carmen nata dalla collaborazione tra due maestri: lo stesso Gades, appunto, e il regista Carlos Saura, che iniziarono il loro percorso comune con un ?lm, Bodas de sangre, da cui ha poi tratto linfa lo spettacolo. Una straordinaria Carmen dove «la danza è protagonista assoluta – sono parole dello stesso Gades – e io, per danza, intendo ritmo, musica, movimento».

Sul palco del Teatro Nuovo, dunque, scintilleranno i ballerini dell’Antonio Gades Compañia, ora guidata dalla direttrice artistica Stella Arauzo (anche interprete principale dello spettacolo), assieme ai cantanti Enrique Pantoja, Juañares, Manuel Chacón, Alfredo Tejada e alle chitarre flamenche di Antonio Solera, Diego Franco, Camarón de Pitita. Un cast davvero imponente per dare vita e forma alle linee progettuali di Saura e Gades: attraverso Carmen, infatti, volevano estrarre dalla razza latina le sue più profonde identità. Ed ecco perché il ?amenco, tanto sensuale quanto crudele, regna totalmente sullo spettacolo, in contrappunto all’inestimabile partitura di Bizet…

«E’ interessante – si legge nella presentazione, scritta a quattro mani dagli autori – notare come un personaggio tanto rappresentato della Spagna, la “spagnola” per antonomasia, così ben delineata nel fisico e nel carattere, questa gitana calda e di forte temperamento, così impulsiva e sanguigna, che spinge uomini innamorati a dare la vita per lei, sia un personaggio d’invenzione francese. Carmen ha preso forma dalla mano di Mérimée e di Bizet, ambedue francesi ,che hanno saputo interpretare così bene il nostro temperamento ed il nostro costume…».

Nella lunga storia del teatro musicale, Carmen rappresenta sicuramente uno dei titoli che hanno goduto del maggior successo, giungendo ad essere l’opera più amata, universalmente nota, eseguita ed ascoltata, ammirata ed applaudita da compositori appartenenti a scuole e culture diverse, come Brahms e Wagner, Gounoud e Wolf, Busoni e Debussy, da filosofi e scrittori, come Nietzsche, Joyce e Freud, e, addirittura, da Bismarck e dalla regina Vittoria. Su tutti va ricordato, però, l’omaggio di Friedrich Nietzsche che, in Der Fall Wagner, l’ha esaltata contrapponendola, ironicamente, al wagnerismo allora dilagante.

Ricordiamo che lo spettacolo è inserito nell’ampio cartellone firmato dal direttore artistico Carlo de Incontrera e che, per ogni informazione, è possibile contattare l’Infopoint del “Giovanni da Udine” oppure consultare il sito ufficiale

1.294