Aperitivo a Grado

La Coppa del Mondo di sci alpino femminile riparte da Tarvisio

facebook

photogallery_593_small.jpgLa Pista Di Prampero, teatro dell’intenso week end di gare nel Tarvisiano, è, a detta di tutti i tecnici, nelle condizioni ideali, tirata a lucida per la discesa della supercombinata in programma venerdì alle 11. In attesa dei test cronometrati di domani (ore 11), con partenza in vetta al Monte Lussari,il borgo abitato più alto d’Europa, oggi sono stati effettuati gli ultimi test-sicurezza utilizzando a questo scopo tre atleti dello Ski College Bachmann. Al termine, quindi, tracciato promosso a pieni voti da tutti i rappresentanti delle 14 squadre iscritte, con la Russia che ha sostituito in extremis il Principato di Monaco.

Con l’arrivo delle atlete, giunte a Tarvisio in serata, è terminata l’attesa e si entra nel vivo: Tarvisio si prepara al grande sci, ma anche alla festa e al divertimento, in questa tappa di Coppa che coincide con il carnevale. Favorevole anche il meteo: l’Osmer FVG prevede sole e temperature rigide per i prossimi tre giorni, perfette per mantenere al meglio le condizioni della pista.

DI PRAMPERO AL TOP – “Con le condizioni attuali della pista, la discesa di Tarvisio è tra le migliori cinque al mondo, per difficoltà tecniche e soprattutto per la lunghezza. Abbiamo calcolato che le atlete più forti dovrebbero andare leggermente sotto ai due minuti: sarà fondamentale la tenuta fisica, anche perché ci sono alcune diagonali che faranno selezione. I salti sono quattro, posizionati abbastanza distanti l’uno dall’altro”. E’ questo il commento di Jan Tischhauser, race director della Fis, che ha tracciato la Discesa lungo la pista Di Prampero. “Questa è un tracciato – dice ancora Tischhauser – dove contano in egual misura fisico, capacità tecniche e materiali. Sarà in ogni caso importante scegliere lo sci giusto nelle prove di mercoledì e giovedì”. Molto soddisfatti dalla prima ricognizione anche gli allenatori delle 14 nazioni in gara: su sicurezza e condizioni della neve in pista i commenti sono stati infatti più che positivi. Dal punto di vista del pubblico, c’è attesa per ammirare in particolare l’ultimo salto: è stato costruito – ha spiegato Luciano Zanier, responsabile dei rapporti con la Fis per il Comitato organizzatore – con l’obiettivo di veder “volare” le ragazze per una ventina di metri.

FANCHINI: “SPERO NEL GHIACCIO” – Tra le atlete più attese c’è la portacolori azzurra Nadia Fanchini, attesa nel tardo pomeriggio a Tarvisio: “Quelle del prossimo fine settimana saranno le mie prime gare a Tarvisio, in quanto due anni fa mi infortunai a Sierra Nevada una settimana prima della tappa italiana”. La ventiduenne bresciana di Monte Campione, esponente del Gruppo sportivo Fiamme Gialle, è reduce dalla conquista della medaglia di bronzo nella discesa femminile dei Campionati Mondiali della Val d’Isere. “A fine dicembre – racconta la Fanchini – abbiamo sciato sulla Di Prampero due giorni, e la pista mi piace molto. Ci sono curve molto belle, una traversa, varianti interessanti. Facendo fatica nei piani, dovrò difendermi nella parte alta, per questo mi auguro che il tracciato sia ghiacciato”. “Il terzo posto conquistato in Francia mi ha caricato moltissimo – dice ancora Nadia – ora l’obiettivo primario di questa ultima parte della stagione sarà la conquista della coppa di Supergigante, che mi vede attualmente in testa alla classifica generale, ma voglio far bene anche nella discesa, visto che, Mondiali a parte, nelle ultime uscite non sono andata benissimo”.

Le cadute nelle prove dei Mondiali hanno lasciato qualche strascico, non tanto al ginocchio quanto al pollice della mano destra, a causa della rottura del legamento, ma nonostante il dolore, Nadia è pronta ad essere protagonista sulla “Di Prampero”: “In effetti negli ultimi giorni il dito mi ha fatto un po’ male – ha concluso l’atleta – ma quando ritornerò sulla neve tutto passerà”.

METEO FAVOREVOLE – Sole e temperature perfette per allestire la pista e mantenerle in condizioni ottimali per la gara inaugurale. Arrivano buone notizie sul fronte delle previsioni meteo per i prossimi tre giorni: secondo le rilevazioni dell’Osservatorio Meteorologico Regionale dell’Arpa, nella zona di Tarvisio il cielo sarà sereno o poco nuvoloso e le temperature sufficientemente basse per allestire e mantenere al meglio la pista. Domani mattina ai 1500 metri si arriverà fino a -15°, mentre la media ai 1000 metri sarà di -4°. Nella primissime ore del mattino di giovedì le temperature minime avranno valori prossimi ai -15° anche a fondovalle.

E’ QUI LA FESTA – Una tappa di Coppa del Mondo che coincide con il carnevale non poteva che trasformare Tarvisio in un palcoscenico multiculturale, tra musica tirolese e latinoamericana. Venerdì e sabato sera il grande palco allestito in piazza dell’Unità ospiterà tre gruppi di musicisti assolutamente unici, una lunga serie di spettacoli tutti a ingresso gratuito. La maratona musicale inizierà venerdì alle 18, con il concerto dei Global Kryner, una amatissima band austriaca. Strumenti a fiato, in particolare trombe e tromboni, al posto della batteria per creare la base ritmica, la band è specializzata in cover in chiave jazz e yodel di grandi successi. Impossibile non unirsi ai refrain e ai ritornelli: la band austriaca con il suo appeal musicale riempie gli stadi di mezza Europa farà vibrare un suono di cui ritiene di essere l’ideatrice, l’ “Oberkrainer Sound”, una sorta di mix latino-tirolese: attesissimi in piazza a Tarvisio, in particolare i brani più amati del gruppo, le cover in chiave jazz e yodel di “I will survive”di Gloria Gaynor, “Besame Mucho” e “Proud Mary” di Tina Turner.

Sabato, dal pomeriggio alla sera, grande attesa per due band: il gruppo tirolese Die Zillertaler sbarca a Camporosso dalle 14 alle 15, mentre si esibirà nella piazza Unità di Tarvisio dalle 16 alle 17.30. Si tratta di una band che richiama moltissimo pubblico e registra il full di ascolti in Austria, Germania, Alto Adige. Ogni anno la band si esibisce in oltre 100 live show.

Gran finale sabato dalle 19.30, con una chicca, in arrivo direttamente da New York: arriva la Big Band Brasil “Latin All Stars from Ny” Carnival Festival. Le star dell’Olimpo ‘salsero’ portano a Tarvisio il top del firmamento latinoamericano. Arrivano appositamente da New York i tre artisti che doneranno la giusta allegria: il ‘pazzo’ violino di Alfredo De La Fe, la voce trascinante di Josè Alberto “El Canario”, ottimo improvvisatore, e il fascino vocale di Frankie Morales. La band suonerà a Tarvisio nell’unica tappa italiana del cartellone 2009, la seconda tappa è a Bahia, in Brasile. Altri 16 elementi fanno da supporto al cast d’eccezione, la maggior parte di loro vanta un curriculum al fianco dei più grandi nomi del gotha contemporaneo, come Dizzy Gillespie. Programma della serata tutto all’insegna di ritmi e melodie latine: il violino di De La Fè, cubano doc, si trasforma in un suono di salsa e musica latina; Josè Alberto porta in scena il suo stile unico grazie alla maestria di fiati e percussioni. “El Canario” è giudicato un’autentica stella del genere musicale tropicale. Morales, nato nel barrio di Spanish harlem, il quartiere latino di Harlem, si piazza assieme alla sua orchestra ai vertici della hit dei maggiori esponenti della salsa nel mondo.

photogallery_593_medium.jpg

501