Aperitivo a Grado

La guardia giurata si è sparata perchè temeva di perdere il lavoro

GUARDIA GIURATA

Queste le ultime parole al telefono con la centrale operativa dell’Italpol della Guardia Giurata che lunedì sera si è tolta la vita sparandosi un colpo al petto davanti al negozio di biciclette Quality bicycles di via Nazionale a Tavagnacco.
“Dicono che mi ritireranno la patente perché correvo troppo. Adesso come faccio con il lavoro? Non mi doveva capitare anche questo. Stavo facendo un controllo per un allarme…” Dopo queste parole Renzo Vuattolo, 56 anni residente a Tarcento si è sparato lasciando senza possibilità di fare nulla i 2 agenti e il collega che era giunto sul posto

La guardia giurata stava intervenendo in seguito a una segnalazione di un allarme giunto dal negozio. Vuattolo sfreccia sulla statala Tricesimo Udine e passa davanti a una pattuglia col telelaser che intima l’alt, ma la guardia giurata decide di non fermarsi per arrivare al negozio di biciclette. Il telelaser registra una velocità di 120 km/h dove il limite è di 50.

GUARDIA GIURATA2

suicidio ok

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
856