Aperitivo a Grado

La notte delle stelle: 10 ottobre 2011

facebook

La “Notte delle Stelle” è la serata di gala che da 34 anni costituisce il momento di premiazione dei “Moret d’Aur”, appuntamento indispensabile per il riconoscimento pubblico dei migliori risultati nello Sport e nello Spettacolo, secondo il parere di un autorevole osservatorio di giornalisti delle più rappresentative testate regionali Fvg.
Un appuntamento che ha la buona nomea di portafortuna, in quanto i nomi che escono dalle urne molte volte vengono riconosciuti prima della “santificazione” a tutti gli effetti dei protagonisti. È il caso di stelle di prima grandezza, evidenziate dal Premio in tempi antecedenti la consacrazione generale (vedasi il caso della pop-star Elisa, premiata con il Moret d’Aur ancor prima del suo trionfo al Festival di Sanremo), o di emergenti che successivamente ottengono grandi risultati anche a livello internazionale.
La “Notte delle stelle”, originariamente prevista a settembre, per motivi organizzativi legati alla “falsa partenza” del campionato di calcio e ai correlati impegni di alcuni degli sportivi premiati, si svolgerà lunedì 10 ottobre alle ore 20, come di consueto presso il ristorante Là di Morèt in viale Tricesimo a Udine.
I premi di maggior prestigio, ovvero i “Moret d’Aur 2011”, vanno ad Attilio Tesser e a Totò Di Natale per la categoria Sport; mentre Remo Anzovino si aggiudica – in solitaria – quello per la categoria Spettacolo.
Tesser (mai dimenticato giocatore dell’Udinese e ora allenatore del Novara Calcio) porta a casa il premio grazie alla doppia promozione della squadra da lui allenata, che ha scalato il campionato nazionale di calcio dalla Serie C alla Serie A in soli due anni. Di Natale, attaccante delle zebrette friulane, riceve il prestigioso premio per aver ottenuto la qualifica di capocannoniere del campionato di calcio di Serie A per il secondo anno consecutivo.
Due risultati troppo eclatanti per non “raddoppiare” il premio principale per lo Sport.
Dal canto suo nella categoria Spettacolo il pianista e compositore contemporaneo pordenonese Remo Anzovino (attualmente in studio per registrare il suo nuovo album) non è stato affatto da meno, avendo conseguito negli ultimi dodici mesi una serie inarrestabile di riconoscimenti: le sue musiche sono diffuse sui voli Alitalia, è ancora fresco il successo nazionale del nuovo album Igloo e della recente tournée con la stella del rock Franz Di Cioccio e sono in atto nuove collaborazioni di respiro internazionale. Anzovino era stato premiato come emergente nel 2007, a dimostrazione – come affermato in premessa – che il Premio Moret d’Aur porta fortuna e vede lontano.
Non saranno gli unici a portare a casa un’opera ciascuno del pittore Giorgio Celiberti. Infatti verrà assegnato un premio speciale “Orgoglio del Friuli” anche alla città di Cividale, rappresentata dal suo primo cittadino Stefano Balloch, per il clamoroso ingresso della città longobarda nei siti Unesco, quale Patrimonio dell’Umanità. Riconoscimento in precedenza ottenuto in regione soltanto da Aquileia e forse, in futuro, alla portata anche di Palmanova.
Il premio alla Carriera andrà a Giorgio Dannisi (presidente del Comitato Sport Cultura Solidarietà) per lo Sport, mentre per lo Spettacolo verrà evidenziata la Carriera del duo manzanese dei Trigeminus (i fratelli Mara e Bruno Bergamasco), che quest’anno festeggia vent’anni di comicità.?Individuata anche una Targa Emergente nel settore Spettacolo: va alla cantautrice triestina Marnit, alle prese con la sua opera prima – album omonimo – che sta ben figurando in tutti i maggiori concorsi nazionali di musica d’autore. Non si è invece individuato un omologo nello Sport, dove gli emergenti degni di nota sono tanti, ma nessuno con particolare spicco.
Infine una Targa Marini verrà quest’anno assegnata a Valter Iuretig, cantautore originario delle vallate del Natisone e residente a Latisana, che pochi giorni fa si è aggiudicato la Targa della Critica per il miglior testo al Premio Bruno Lauzi, che si tiene ad Anacapri. Una Targa Marini anche all’associazione Scampanotadors Furlans “Gino Ermacora” di Zuglio, a seguito della straordinaria riunione di quasi 1000 campanari, giunti in Friuli da ogni parte d’Italia e dall’estero.
La Notte delle Stelle sarà allietata da musica e spettacolo, tra comicità e ospiti canori che si alterneranno alle proposte culinarie della consueta cena di gala. A condurre l’evento, una collaudata coppia di animatori: la madrina Maria Giovanna Elmi e Alberto Zeppieri, direttore artistico della manifestazione.
Tra gli invitati, anche il vincitore di Percoto Canta 2011, il giovanissimo Mattia Marchesan, e Miss Friuli Venezia Giulia 2011, la splendida Valentina Vidal.
Ha garantito la sua presenza alla cena di gala anche una icona della musica contemporanea: Franz Di Cioccio, il mitico batterista della Premiata Forneria Marconi, l’ideatore della fusione tra il rock della Pfm e la poesia di Fabrizio De Andrè.
Il prestigioso Premio Moret d’Aur, istituito 34 anni fa da Franco e Margherita Marini (ed ora portato avanti con impegno anche da Edoardo Marini e consorte) da quest’anno assume una nuova veste, maggiormente istituzionale, diventando associazione culturale non-profit.
Per i simpatizzanti sarà possibile associarsi in occasione della Notte delle Stelle.

Rivediamo quindi i premiati 2011:?
MORET D’AUR 2011 SPORT – QUADRO CELIBERTI
ATTILIO TESSER (allenatore Novara Calcio)

MORET D’AUR 2011 SPORT – QUADRO CELIBERTI
TOTO’ DI NATALE (capocannoniere dell’Udinese)

MORET D’AUR 2011 SPETTACOLO – QUADRO CELIBERTI
REMO ANZOVINO (pianista e compositore contemporaneo)

Targa Emergenti SPETTACOLO
MARNIT (per l’omonimo cd, opera prima)

Targa alla Carriera SPORT
GIORGIO DANNISI (presidente del Comitato Sport Cultura Solidarietà)

Targa alla Carriera SPETTACOLO
i TRIGEMINUS (per i loro vent’anni di grandi successi)?
Premio “L’ORGOGLIO DEL FRIULI” – QUADRO CELIBERTI
Città di Cividale (ingresso nell’Unesco, patrimonio dell’Umanità)

Targa MARINI
Associazione SCAMPANOTADORS FURLANS “Gino Ermacora”

Targa MARINI
VALTER IURETIG (miglior testo al Premio Bruno Lauzi 2011 di Anacapri)

323