Aperitivo a Grado

Lang Yueting. Le foto della bellissima attrice cinese ospite del FEFF

facebook

Lang Yueting

La bellissima attrice cinese Lang Yueting ospite al Far East Film Festival di Udine. Accompagnata dal regista Larry Yang, l’attrice presenterà al pubblico l’intenso mélo Mountain Cry.

Lang Yueting, tra l’altro già musa di Johnnie To in Office, interpreta il ruolo di una donna indifesa che subisce un’ingiustizia da parte di un’intera comunità. La storia si svolge nei primi anni Ottanta in un piccolo villaggio dello Shanxi. Il paesaggio spettacolare e apparentemente idilliaco che circonda il villaggio non riesce a nascondere la tensione che serpeggia nella comunità, che non ha ancora completamente superato il trauma della Rivoluzione Culturale terminata da poco…

Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting  Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting Lang Yueting

Trama del Film Mountain Cry di Maria Barbieri

Tratto dall’omonimo romanzo di Ge Shuipin – a sua volta ispirato a fatti realmente accaduti – Cry Mountain è la storia di un grande amore ma anche la denuncia di un’ingiustizia perpetrata da un’intera comunità ai danni di una donna indifesa e dell’uomo che la vuole proteggere.

La storia si svolge nei primi anni Ottanta in un piccolo villaggio dello Shanxi. Il paesaggio spettacolare ed apparentemente idilliaco che circonda il villaggio non riesce a nascondere la tensione che serpeggia nella comunità, che non ha ancora completamente superato il trauma della Rivoluzione Culturale terminata da poco.

La Hong, un uomo dall’aria misteriosa arrivato di recente al villaggio con una moglie muta che lui spesso maltratta e due figli, viene ferito fatalmente da una trappola per fauna selvatica piazzata da Han Chong, un giovane ambizioso e un po’ irresponsabile che passa il tempo a flirtare con la vedova Qin Hua. 

Refrattari a qualunque ingerenza esterna, gli anziani del villaggio decidono di non denunciare il fatto alla polizia e che Han Chong dovrà farsi carico del sostentamento della famiglia di La Hong fin quando non sia stata stabilita una compensazione adeguata.

Han Chong accetta a malincuore la decisione della comunità e gradualmente instaura una routine quotidiana con Hong Xia – la vedova di La Hong, che ha sorpreso tutto il villaggio quando ha dimostrato di saper leggere e scrivere – ed i suoi figli. Lui provvede al cibo ed a tutte le incombenze appannaggio dell’uomo di famiglia, lei cucina e lo accudisce. I due imparano anche a comunicare: lui le parla e lei gli risponde scrivendo dei messaggi.

A poco a poco Han Chong e Hong Xia creano nuovamente una famiglia, non soltanto nell’organizzazione della vita quotidiana ma anche nei sentimenti: tra i due giovani nasce un rapporto d’amore senza parole ma molto profondo.

Nel frattempo, flashback ed allucinazioni di cui è vittima Hong Xia rivelano gradualmente il passato drammatico della donna ed il motivo per cui ha perso la voce. Ma quando Qin Hua, ingelosita dall’indifferenza di Han Chong nei suo confronti, sparge la notizia che la polizia è alla ricerca di La Hong – accusato di omicidio e del rapimento di bambini – la comunità del villaggio si chiude di nuovo su se stessa.
Nonostante l’opposizione disperata di Han Chong e di suo padre, gli anziani decidono cinicamente di liberarsi di Hong Xia e dei suoi figli piuttosto che affrontare le conseguenze della mancata denuncia della morte di La Hong …

Il titolo del film si riferisce alle grida e canti che echeggiano nei villaggi tra le montagne, ma il film è un grido d’allarme metaforico su temi importanti quali quello dell’intolleranza, della violenza sulle donne, del rapimento di bambini innocenti, dei danni psicologici che questi abusi provocano sugli individui colpiti e sulla società in generale.

Ed è anche – forse soprattutto – una metafora su quanto sia difficile a volte trovare la forza di esprimere le proprie opinioni e di opporsi ai pregiudizi; e di quanto sia comunque importante farlo, a livello individuale ed anche di comunità, perché anche dalle tragedie più grandi può nascere qualcosa di puro come l’amore tra Han Chong e Hong Xia.
In varie interviste Larry Yang ha sostenuto l’esistenza di un parallelo tra la donna che cerca di ritrovare la voce e lui stesso, alla ricerca della propria voce d’autore; e di un riferimento anche alle difficoltà dei giovani di oggi, soffocati dalle aspettative della generazione precedente.

Interpretato con passione da Nick Wang e Lan Yueting – nel ruolo di una coppia anche in Office di Johnnie To – il film è stato co-prodotto da Hairun con Village Roadshow, ed il respiro internazionale della produzione traspare anche nel cast tecnico del film, comprendente un direttore della fotografia messicano, un compositore francese ed uno scenografo malaysiano.

 

1.215