Aperitivo a Grado

L’autopsia virtuale è ormai una realtà all’ospedale di Udine

facebook

E’ stata scelta Udine come sede del convegno internazionale di medicina legale che si terrà dal 13 al 15 maggio all’HYPO Bank di Tavagnacco.
La Società di medicina legale Alpe Adria Pannonia ha affidato l’incarico dell’organizzazione della XIX edizione dell’ “International meeting on forensic medicine Alpe-Adria-Pannonia” al professor Carlo Moreschi, responsabile della sezione di Medicina Legale del Dipartimento ricerche mediche e morfologiche dell’Università degli Studi di Udine e dirigente medico della Direzione medica di presidio.
I partecipanti, provenienti da Italia, Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Baviera, Ungheria, Slovenia, Croazia, Macedonia, Svizzera, Bosnia, Serbia, si confronteranno sui temi comuni della medicina legale e sulla diversità di trattamento nei propri Stati, quali: la guida sotto l’influenza di alcol e droghe nel determinismo degli incidenti; l’antropologia forense, che applica tecniche moderne allo studio del dna di resti umani dei secoli scorsi per dare un valore oggettivo a ricostruzioni che finora erano solo storiche o documentali; la genetica forense che attiene alle indagini sul dna; casi di delitti particolari che gli studiosi stanno approfondendo.
Il tema principale riguarderà “Le indagini strumentali in medicina legale”, soprattutto l’utilizzo delle moderne tecniche radiodiagnostiche tridimensionali, come l’autopsia virtuale, ormai una realtà all’ospedale di Udine, che permette di vedere le lesioni senza dover ricorrere ad inutili dissezioni oppure consente di raccogliere preliminarmente elementi al fine di ottimizzare i risultati di una autopsia.

282