Aperitivo a Grado

Le Aquile perdono 6-3 in supercoppa

facebook

La Supercoppa prende la via di Bolzano per la terza volta, la seconda consecutiva, mentre il Pontebba prima sogna e poi rimane attaccata con i denti a una formazione non di molto superiore alle Generali Aquile FVG. Questo il risultato dell’incontro di ieri sera al PalaOnda di Bolzano valido per la Supercoppa 2008 che metteva di fonte la squadra friulana alle volpi altoatesine che devono molto alla giornata di grazia di Kenny Corupe autore di quattro reti.

Primo periodo avvincente quello tra Bolzano e Pontebba che vede subito le Aquile giocare in inferiorità numerica. Dopo soli venti secondi è Limnell-Finocchiaro a sedersi in panca puniti per ostruzione. Ma quella che potrebbe sembrare una nota negativa si trasforma subito in festa. Le Generali Aquile FVG non si chiudono in difesa, ma mettono pressione alla retroguardia bolzanina e passano alla prima occasione. Nonostante l’inferiorità, Aquino mette al centro un disco e sottoporta è Lutz a portare in vantaggio i gialloblu. Pontebba che soffre un po’ ma riesce a tenere botta, concede qualche tiro e soprattutto qualche penalità di troppo, ma il Bolzano non sembra approfittarne. Il pareggio giunge all’11’53” in situazione di superiorità con un gran tiro dalla blu di Corupe che inganna Carpano. La partita aumenta di ritmo con occasioni da entrambe le parti, ma ci vuole ancora una superiorità per permettere al Bolzano di passare grazie alla doppietta di Corupe.

Secondo periodo che vede ancora il Pontebba attaccare, mentre gli altoatesini si preoccupano di mantenere lontano i giocatori friulani dalla gabbia di Hakkinen. Dopo 2’27” è ancora il Bolzano ad approfittare al meglio di una superiorità numerica con DiCasmirro. Le Aquile non mollano, nonostante i due gol di scarto, e la partita si infiamma. I friulani si riportano sotto al 17’18” con Margoni imbeccato da Bolibruck. Aquile galvanizzate che pochi secondi dopo sfiorano il pareggio con un palo di Sparre. Da quel momento, i friulani devono fare i conti con le penalità, ben 8 minuti in 5 di gioco effettivo. È assedio del Bolzano che ci prova con Olson due volte e Borgatello, su cui è ottimo Carpano che però nulla può sul tiro di Corupe al 14’45”. Potrebbe essere la rete che uccide l’incontro, ma il Pontebba è duro a morire e dopo tre minuti accorcia ancora le distanze con Aquino libero sotto porta.

279