Aperitivo a Grado

L’Udinese pareggia a Palermo

facebook

L’Udinese agguantaun giusto pareggio a Palermo dopo essere passata in svantaggio nel primo tempo. Un risultato importante che alimenta le speranze europee dei bianconeri e al tempo stesso mantiene a distanza i rosanero di Guidolin

Fonte: www.udinese.it

La cronaca 

Complici infortuni e squalifiche mister Marino è costretto a schierare una formazione del tutto inedita, con Coda, Felipe e Ferronetti in difesa, Isla e Siqueira sugli esterni. L’unica conferma è il trio d’attacco, con Pepe, Quagliarella e Di Natale. Guidolin invece recupera in extremis Amauri, regolamente in attacco a far coppia con Cavani.

 

 

Primo brivido per Handanovic al 5′, Amauri viene servito sul filo dell’off side, calcia col sinistro di precisione, il pallone lambisce il palo più lontano ed esce di un soffio. Di Natale risponde dopo un bel triangolo con Inler, ma il destro nel numero 10 è troppo debole per impensierire Fontana.

 

 

Al 33’ Palermo in vantaggio: palla in area per Amauri che la difende bene, poi Felipe rinvia direttamente sui piedi di Simplicio che dal limite batte al volo Handanovic. La pressione dei padroni di casa aumenta dopo la rete dell’1-0. Grane azione sulla destra di Cassani, palla in mezzo per il rimorchio di Simplicio che tira a botta sicura, ma Isla è bravissimo a salvare in angolo, evitando il raddoppio palermitano. La prima frazione di gioco si chiude con la squadra di Guidolin in vantaggio, l’Udinese è mancata di precisione negli appoggi e nelle aperture.

 

 

La ripresa inizia con un altro brivido in area friulana, batti e ribatti, palla per Rinaudo che di prima intenzione cerca la porta e trova Handanovic. Reazione bianconera al quarto minuto, buona manovra palla a terra, Inler conclude dalla distanza, il destro dello svizzero non centra il bersaglio. Al 53’ primo cambio per Marino, che manda in campo Floro Flores per Quagliarella.

 

Ancora due occasioni per il Palermo, prima con Rinaudo di testa, poi con Cassani su tiro-cross: Handanovic c’è. L’Udinese risponde con una bella azione di Isla, palla per Di Natale il cui tiro a colpo sicuro viene deviato in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Felipe impegna di testa Fontana, che evita il pareggio. Pareggio che però arriva, sempre su corner, con un gran colpo di testa proprio di Felipe, che stacca più alto di tutti.

 

 

Palermo ancora pericoloso con un colpo di testa di Migliaccio, Handanovic vola e manda il pallone in angolo. Al 73’ Guidolin sostituisce Cavani con Jankovic. Poco dopo Handanovic è ancora decisivo su un gran destro da fuori area di Barzagli. L’estremo difensore bianconero salva ancora il risultato sulla botta del neo entrato Jankovic. Poi la fatica si fa sentire, cala il ritmo, aumentano gli errori, i due portieri non corrono più pericolo.

I commenti

Al termine della sfida del “Barbera”, mister Pasquale Marino ha parlato in sala stampa della gara con i rosanero: “La squadra ha lottato in emergenza e ha conquistato un punto importante, sicuramente meritato. Abbiamo lottato dal primo all’ultimo minuto, ma abbiamo tenuto bene il campo, dimostrando di saper soffrire. Loro hanno creato opportunità per passare, ma anche noi con Di Natale e Floro Flores siamo andati vicino al gol”.

Handanovic? Non ha sbagliato sul gol subito, quando Simplicio ha calciato era coperto, c’è stato anche un rimbalzo che ha reso ancora più insidioso il tiro. Il portiere nel secondo tempo si è anche superato, è stato davvero bravo, come tutti del resto”.

“Perchè è uscito Quagliarella? All’inizio ha subito una contusione alla coscia dopo un contrasto con Rinaudo; ha resistito per oltre un tempo, poi il muscolo si è indurito e ha dovuto arrendersi. Spero non si tratti di cosa grave, contiamo di recuperarlo per la sfida con la Lazio. Lui è un giocatore fondamentale, ha dato tutto anche contro i rosanero, svolge bene il compito che gli viene assegnato, stacca benissimo di testa, sono molto contento della sua prestazione”.

“Grande partita dei giovani, Isla e Siqueira hanno fatto il massimo, dimostrandosi utili per la squadra. Abbiamo disputato una grande partita contro un Palermo molto aggressivo in casa, mostrando un’ottima reazione dopo lo svantaggio. Adesso possiamo guardare avanti con grande serenità”.

221