Aperitivo a Grado

Malignani di Udine al primo posto della Gara Nazionale di ELETTROTECNICA

facebook

A distanza di dieci anni il Malignani di Udine conquista nuovamente il primo posto sul podio della Gara Nazionale di ELETTROTECNICA. Titolare dell’impresa è Andrea Chiarvesio, allievo di quarta della sezione Elettrotecnica ed Elettronica che ha staccato di ben 48 punti il secondo classificato. Le sue eccellenti competenze nel campo dell’elettrotecnica sono emerse nelle due prove scritte, della durata di cinque ore ciascuna: la prima comportava la risoluzione di un tema eminentemente specialistico, la seconda aveva carattere multidisciplinare e verteva su Sistemi Automatici e Tecnologie e Progettazione dei Sistemi Elettrici ed Elettronici.

Organizzata dal MIUR, la gara si è svolta a Padova dove i migliori studenti da tutta Italia si sono radunati per sfidarsi e confrontare i livelli di preparazione tecnica. Un’occasione importante anche per i docenti accompagnatori che possono discutere e coordinare gli interventi didattici rivolti a tutti gli studenti della specializzazione. Il confronto con le esperienze di altre scuole è fondamentale per arricchire con ulteriori elementi i dati indispensabili per l’autovalutazione di ogni Istituto e per innovare e ampliare in modo consapevole la propria offerta formativa. A rappresentare l’I.S.I.S. A. Malignani era l’ Ing. Marco Piussi, direttore della sezione di Elettrotecnica ed Elettronica.

A cornice dell’evento, tutti gli allievi e i rispettivi docenti accompagnatori sono andati a visitare la sottostazione elettrica di Alta Tensione a Camin (PD), importante nodo della rete di trasmissione nazionale in cui sono presenti tutti e tre i livelli di alta tensione utilizzati in Italia: 132kV, 220kV e 380kV. Il personale addetto alla sottostazione ha mostrato ai visitatori una manovra di parallelo fra sbarre a 132 kV, evento affascinante, ben noto nella letteratura tecnica ma a cui non è frequente assistere. La visita è stata molto interessante per prendere ulteriore consapevolezza dell’estrema importanza dell’energia elettrica per la crescita, l’evoluzione e lo sviluppo di una nazione ma soprattutto per la formazione dei futuri diplomati in ELETTROTECNICA.

513