Aperitivo a Grado

Maltempo: in val Resia (Udine) piovuti 355 mm in 24 h!

facebook

Udine – 05 novembre 2012  -Strade allagate a Fanna, Trasaghis, Pulfero e Cave del Predil.
Smottamenti si registrano in comune di Moggio Udinese-frazione Grauzaria sulla SP 112, Clauzetto in località Celante e Dominisia
Chiusi i guadi di Murlis e Rauscedo sul fiume Meduna e di Cerneglons sul Malina. Chiusa precauzionalmente la strada provinciale tra Sagrado e Savogna d’Isonzo.
Operativi 264 volontari di Protezione civile di 49 comuni su tutto il territorio regionale per monitoraggi e pulizia strade.

PRECIPITAZIONI
Ultima 1h
18.2 Saletto (Chiusaforte)
12.6 Sella Chianzutan (Verzegnis)
8.8 Coritis (Resia)

Ultime 6h
37.2 Coritis (Resia)
35.4 Saletto (Chiusaforte)
34.6 Paularo

Ultime 24h
355.2 Uccea (Resia)
316.8 Livinal Lunc (Chiusaforte)
303.0 Resia

LIVELLI IDROMETRICI
Fiume Tagliamento
Venzone 2,45 in diminuzione (livello allerta 3.20)
Latisana 7,65 in aumento (livello attenzione 5.40 livello allerta 7.20 livello allarme 8.70)
Fiume Isonzo
Gorizia 3,36 al colmo
Gradisca d’Isonzo 9,04 in lieve aumento
Vipacco a Savogna d’Isonzo 6,71 in aumento

SERVIZIO DI PIENA
Attivato il servizio di piena sul F.Tagliamento e sul F.Isonzo e i relativi servizi di presidio territoriale e sorveglianza da parte del Servizio Idraulica della Regione e dei gruppi comunali di Protezione civile.
Il F.Tagliamento ha raggiunto il colmo alla sezione di Braulins alle ore 7.00, con una portata di circa 3200 mc/sec, si prevede che il colmo di piena arrivi a Latisana tra le 17.00 e le 18 odierne con un livello massimo tra gli 8 e gli 8,5 m, in una fase di marea calante.
Il F.Isonzo ha raggiunto ha raggiunto la portata massima di 2400 mc/sec alla sezione di Salcano (SLO) alle ore 15.00, e ha iniziato lentamente a diminuire. Il colmo raggiungerà Gradisca tra le 17 e le 18.
La Sala Operativa Regionale è in costante contatto con i comuni interessati e con le Prefetture di Udine e Gorizia, con l’ARSO di Lubiana e con la Protezione civile slovena per il monitoraggio del deflusso delle piene rispettivamente del F.Tagliamento e dei fiumi Isonzo e Vipacco.

MAREGGIATE E ACQUA ALTA
Durante la notte i venti di scirocco hanno provocato mareggiate e acqua alta a Lignano e Grado.

PREVISIONI METEO
Fino alle ore 19 odierne avremo piogge e temporali residui, solo sulla fascia orientale della regione. Dalla serata Bora sulla costa.

INTERVENTI DI PROTEZIONE CIVILE
Sul territorio sono presenti 6 tecnici della Protezione civile per predisporre eventuali misure di pronto intervento
per tutta la durata del passaggio delle piene dell’Isonzo e del Tagliamento che si esauriranno nella nottata.

DICHIARAZIONI DEL VICEPRESIDENTE
“Sono 264 i volontari della Protezione Civile regionale mobilitati, su tutto il territorio regionale, per monitorare il livello dei corsi d’acqua e per interventi di pulizia delle sedi stradali”, lo ha reso noto il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani, che nella giornata di oggi è rimasto in collegamento con la sala operativa di Palmanova ed ha anche incontrato il Direttore Regionale della Protezione Civile, Guglielmo Berlasso, per fare il punto della situazione sul maltempo che ha colpito tutto il Friuli Venezia Giulia.
“La situazione meteo – ha concluso Ciriani – dovrebbe migliorare nelle prossime ore, con residui temporali nella fascia orientale della Regione e un vento di Bora che soffierà sulla costa”.

505