Aperitivo a Grado

Mister Velazquez pre Udinese-Juventus

facebook


Julio Velazquez presenta Udinese-Juventus rispondendo alle domande dei giornalisti durante la conferenza stampa della vigilia.

Mister, domani affrontate una corazzata, ha preparato qualcosa per rendere difficile la vita alla Juventus?

“È una delle squadre più forti all’interno del panorama calcistico mondiale, nonostante questo giocheremo per fare punti. Stiamo parlando di una squadra ancora imbattuta sia in Champions che in campionato. Noi arriviamo con mentalità positiva e molta energia perché come ci insegna il gioco del calcio nulla è impossibile”.

Se l’Udinese vince cosa promette di fare?

“Non mi espongo in questo senso, dico solo che è impossibile che una squadra vinca tutte le partite del campionato. Se giochiamo tutti insieme anche grazie al nostro pubblico potrebbe essere possibile. Durante la settimana abbiamo curato molto la fase difensiva non trascurando quella offensiva. Sono convinto che potremo creare pericoli alla Juventus”.

Questa partita potrebbe rappresentare una svolta per la sua carriera?

“Arrivo alla partita tranquillo continuando a dire che per me è importante lavorare con equilibrio, ponderando vittorie e sconfitte. A mio modo di vedere si impara di più dopo una sconfitta che una vittoria. Allegri è stato molto bravo a dare equilibrio ai suoi ragazzi: diversi anni fa il suo arrivo è stato accolto con scetticismo e ora i risultati che ha ottenuto sono sotto gli occhi di tutti. Arriviamo con entusiasmo e senza paura, vogliamo ripagare l’affetto dei nostri tifosi”.

Cristiano Ronaldo, come lo si può limitare a livello tattico?

“Con Cristiano la Juventus si è rinforzata molto. Il nostro obiettivo non deve essere solo quello di fermare Ronaldo, l’importante è giocare con fiducia e personalità. Non sarà facile ma sono ottimista”.

Mister, lei è riuscito a dare entusiasmo al pubblico friulano, nonostante questo l’Udinese viene da due sconfitte, non crede che manchi un po’ di cinismo?

“Siamo una squadra forte con personalità ed entusiasmo ma siamo anche giovani con poca esperienza. Sono molto soddisfatto dei miei giocatori ma dobbiamo migliorare sia dal punto di vista individuale che di squadra”.

Sta pensando all’inserimento di Barak dal primo minuto?

“Ci alleniamo sempre a porte aperte per il rispetto dei giornalisti e dei tifosi, vi posso solamente dire che domani giocheremo con una punta”.

Domani saranno presenti molti tifosi avversari questo la preoccupa?

“Mi dicono che domani ci sarà il tutto esaurito alla Dacia Arena. Io parlo però solo dei nostri tifosi che sono fantastici: sono convinto che anche domani giocheremo in casa. I friulani si contraddistinguono per il rispetto con cui sostengono i propri colori, qualsiasi sia la loro fede calcistica”.

867