Aperitivo a Grado

Mittelfest 2011: eventi di domenica 10 Luglio

odisseo4

Sono passate poche ore dalla cerimonia di inaugurazione e dai primi due spettacoli che già la ventesima edizione di Mittelfest entra nel vivo. Domani, domenica 10 luglio, per la sua seconda giornata la kermesse di Cividale del Friuli, che quest’anno vuole indagare il tema “Nazioni e identità”, ha infatti in programma altri due spettacoli dedicati, questa volta, alla Musica e alla Danza. Il primo, voluto dal direttore della Sezione Musica Claudio Mansutti, è in programma alle ore 11.30 nella Chiesa di San Francesco con protagonista una compagine del Friuli Venezia Giulia nota e apprezzata a livello mondiale. Si tratta della formazione tutta maschile del Coro Polifonico di Ruda che dimostra ancora una volta come Mittelfest tenga in alta considerazione le eccellenze del nostro territorio. Guidato dal talento e dall’entusiasmo di Fabiana Noro, la formazione tutta al maschile del Polifonico di Ruda, fondata nel lontano 1945 e attiva anche nel repertorio musicale contemporaneo, presenterà pagine di Schubert, Rossini, Mendelssohn Bartholdy, Strauss, Saint-Saëns svelando “L’identità romantica europea tra nostalgia, sogno e spiritualità”, grazie anche al contributo di Matteo Andri al pianoforte e di Fabio Quaggiotto al violoncello.

Per le ore 22.00 è poi previsto il secondo appuntamento della giornata quando, nel Chiostro di San Francesco, per la sezione Danza (ideata da Walter Mramor), potremo applaudire “Odisseo – Il naufragio dell’accoglienza”, nuovo lavoro della compagnia Zappalà che indaga con il fenomeno della migrazione. Si parte dal mito di Ulisse – straniero che con l’etica dell’accoglienza s’è dovuto confrontare – per arrivare alle tragiche odissee del nostro presente che si dislocano sulle stesse rotte di Ulisse, ossia sulle rotte mediterranee, strade di un mare che ha la Sicilia al centro. Dello spettacolo, oltre alle coreografie e alla regia di Roberto Zappalà e alla folta schiera di danzatori, va segnalata la voce “live” di Paride Acacia e la voce narrante di Franco Battiato, registrata per l’occasione. Il balletto si snoda su un ricco repertorio musicale, da Mahler a Porter, da Prokofieff a Satie fino a Mozart, Rossini, Chaplin e Gershwin.

L’INCONTRO:

Sempre per la giornata di domani, domenica 10, da ricordare l’incontro pubblico con il regista Luca Ronconi e con gli attori protagonisti dello spettacolo “La Modestia” che ha aperto il cartellone Prosa della prima serata. L’incontro, che avrà luogo alle 12.15 di domenica 10, al Caffè San Marco, sarà introdotto dal Presidente di Mittelfest Antonio Devetag e condotto dal direttore Prosa Furio Bordon.

Cresce intanto l’attesa per quello che si annuncia come uno degli appuntamenti di punta di Mittelfest 2011: il concerto di Emir Kusturica che si terrà, in via del tutto eccezionale, a Gorizia: Teatro Verdi, ore 21.45. Regista fra i massimi autori cinematografici internazionali, scenografo, attore ma anche urbanista, scrittore e musicista, sul palco del Verdi Kusturica, con tanto di chitarra ritmica, salirà con la “sua” No Smoking Orchestra e un coro di voci bulgare.

MITTELINCONTRI E, mentre le tre sezioni della kermesse, Musica, Prosa e Danza, cominciano a svelarsi, cresce anche l’attesa per il percorso collaterale della rassegna: quello dedicato alle conferenze a sfondo geopolitico volute per meglio analizzare il tema della rassegna di quest’anno: “Nazioni e identità”. In tale percorso collaterale potremo assistere agli incontri, nella Chiesa di San Francesco e sempre alle 18.00, con alcuni fra i massimi esperti della disciplina: Lucio Caracciolo (con John Hulsman e Michael Stuermer, in collaborazione con la rivista Limes) affronterà il tema “Dove va la Germania?”, mercoledì 13 luglio. Pino Scaccia, giovedì 14 luglio, sarà invitato a conversare con il caporedattore della sede Rai del Friuli Venezia Giulia, Giovanni Marzini, nell’appuntamento “Sul filo delle guerre. Pino Scaccia: vent’anni da inviato”. Infine, venerdì 15 luglio, il direttore del Messaggero Veneto Andrea Filippi coordinerà l’incontro con lo storico e politologo Edward Luttwak sul tema “Balcani: da una sconfitta storica, l’occasione per la nuova Europa”.

VIVI CIVIDALE: INIZIATIVE TURISTICHE ED ENOGASTRONOMICHE Una serie di iniziative turistiche ed enogastronomiche vengono proposte quest’anno al pubblico di Mittelfest. Un’occasione per scoprire la città ducale, i suoi tesori architettonici e il suo patrimonio museale, e insieme vivere gli spettacoli del festival. In particolare, ViviCividale prevede che dietro esibizione di un biglietto di accesso agli spettacoli del giorno, sia possibile usufruire dell’ingresso ridotto al sistema museale cividalese (Monastero di Santa Maria in Valle /Tempietto Longobardo, Museo Cristiano e Tesori del Duomo, Museo Archeologico Nazionale). Inoltre, ai possessori di un biglietto Mittelfest offerte speciali anche per alcune proposte enogastronomiche ispirate alla mitteleuropa presso i locali aderenti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
280