Aperitivo a Grado

MOSTRE: BOLZONELLO, ELETTRODOMESTICITÀ È LEGAME TRA ZANUSSI E PN

facebook

“Questi prodotti hanno colto le nuove opportunità del mercato”

Trieste, 10 set – “Questa mostra assume una valenza
estremamente importante dal punto di vista simbolico. E’
l’attestazione – ha commentato il vicepresidente del Friuli
Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, intervenendo, alla Galleria
Harry Bertoia di Pordenone, all’inaugurazione dell’esposizione
Elettrodomesticità, Design e Innovazione nel NordEst da Zanussi a
Electrolux – di un legame con il territorio pordenonese creatosi
tra Zanussi prima ed il gruppo Electrolux poi, un legame
indissolubile e strategico per l’economia della nostra regione
che deve proiettarsi al futuro”.

Elettrodomesticità, che rimarrà aperta fino al 22 gennaio 2017,
rappresenta il prosieguo del ciclo di conferenze tenutosi tra
aprile e maggio 2016 a Pordenone e dedicato al centenario della
Zanussi (fondata da Antonio Zanussi nel 1916 a Pordenone),
azienda assorbita nel 1984 dal gruppo svedese Electrolux.

“Possiamo facilmente comprendere – ha aggiunto Bolzonello – come
la storia di questa azienda sia fortemente connessa alle nostre
vite perché questi prodotti hanno anticipato necessità e hanno
saputo cogliere le nuove opportunità offerte dal mercato”.

“Attraverso questi oggetti – ha evidenziato il vicepresidente –
si narra la nostra storia, la crescita economica e le modifiche
del nostro sistema sociale. E’ questa una lezione che dobbiamo
conservare gelosamente e saper trasferire al presente, veicolando
il nostro sistema dei saperi e il nostro saper fare, due
dimensioni che oggi sono strategiche per affrontare la
concorrenza”.

Alla mostra allestita nella Galleria Bertoia sono esposti una
selezione dei prodotti più significativi dalla Zanussi, a partire
dai suoi esordi e fino ai nostri giorni. Oggetti che sono
testimonianza di un processo industriale ma, al contempo, anche
documenti preziosi sia dal punto di vista estetico che
progettuale. Inoltre, il percorso rimarca la dimensione sociale,
ovvero l’incidenza che tali oggetti ebbero nella vita quotidiana
di ognuno di noi, arricchito com’è di fotografie e dei progetti
tecnici dei prodotti e degli edifici che vennero costruiti per
ospitare la produzione.

“La bellezza di Elettrodomesticità – ha concluso Bolzonello –
risiede nel suo messaggio perché ogni oggetto e ogni disegno
tecnico lasciano trasparire un grande progetto imprenditoriale
che non si esaurisce nella fase produttiva, comprendendo una
dimensione culturale in senso ampio che ingloba anche la sfera
formativa”.
ARC/COM/fc

Powered by WPeMatico

432