Aperitivo a Grado

Mostre Cine Furlan

facebook

MOSTRE DAL CINE FURLAN – X EDIZIONE
A partire dalle ore 20.00 si aprirà con un film occitano la serata di mercoledì 19 dicembre, la terza della decima edizione da Mostre dal Cine Furlan, come sempre ospitata dal Visionario. Seguono tutti i dettagli
Made in païs, questo il titolo del film occitano di Eric Eratostène, è un documentario sotto forma di road movie, che attraversa la Provenza dai monti alla Camargue e nelle piccole e grandi città della lingua d’Oc. Ad accompagnarci in questo viaggio, il giornalista e presentatore televisivo Jean-Pierre Belmon, a bordo della sua vecchia Mercedes, che intervista i protagonisti della cultura del païs, traducendo le preoccupazioni, le speranze e le prospettive di una terra ricca di tradizioni, di arte e di storia ma che vede la sua identità in pericolo. Prodotto dalla società AMDA e trasmesso a suo tempo dal canale France 3 Méditerranée, il film, in versione originale occitano e francese, sarà, per l’occasione, proiettato con  sottotitoli in friulano.

Ad aprire la sezione friulana sarà invece Farcadice, diari di viaç-Umkomaas, Sud Africa terzo film alla scoperta della diaspora friulana, diretto da Carlo Della Vedova e Luca Peresson. Il film ci porta (dopo l’Argentina e il Belgio) in Sud Africa, nel villaggio di Umkomaas dove negli anni ‘50 si è formata una importante comunità di nostri connazionali.

Verrà quindi proiettato Storiis in cuatri lenghis, un documentario realizzato da Elena Vera Tommasin, Erica Barbiani e Sergio Beltrame e prodotto dalla società Videomante. Il documentario prende in esame quella parte del Friuli in cui si incontrano tutte le lingue e le tradizioni che caratterizzano la nostra Regione. Questo angolo d’Europa è il paesino di Malborghetto-Valbruna con le sue tradizioni e la sua ricchezza linguistica, qui seguita dai tre autori lungo tutto l’arco di un anno. Il documentario riporta, nel DVD distribuito, i sottotitoli nelle quattro lingue di cui il titolo: italiano, friulano, sloveno e tedesco.

La serata proseguirà con L’amôr…une volte di Michele Federico, un documentario (disponibile ora anche in DVD) sul tema dell’amore e sull’evoluzione dei costumi amorosi nel corso dei tempi e si concluderà con Il brigant de Stradalte, un cortometraggio a soggetto realizzato da Danilo Toneatto e che vede come protagonisti attori come Francesco Ursella, Aldo Baracchini e Franca Baracchini.

288