Motel Forest da martedì in FVG

Motel Forest_light

Michele Foresta, in arte il Mago Forest, ritorna nel circuito ERT dopo il successo ottenuto nella scorsa stagione con il suo Motel Forest. Lo spettacolo, il cui sottotitolo recita “magie e follie di un mancato portiere di notte”, è stato scritto con Claudio Fois, Walter Fontana e Gio’ Tamborrino e andrà in scena martedì 21 marzo all’Auditorium Comunale a Zoppola (ore 20.45) e venerdì 24 marzo al Teatro Italia di Pontebba (ore 21). Due ulteriori repliche sono programmate in aprile, venerdì 7 al Biagio Marin di Grado e sabato 8 al Candoni di Tolmezzo. Entrambe le serate inizieranno alle 20.45.

Il Motel Forest è frequentato da pittoreschi ed improbabili personaggi, i quali altro non sono che sfaccettature della stessa surreale personalità. Tra i clienti più assidui e indesiderati c’è un mago che porta il nome del Motel stesso, davanti al quale è stato abbandonato da piccolo, e usa gli avventori come cavie per i suoi esperimenti stralunati. Utilizza la sua abilità di sofisticatore del pensiero umano come pretesto per giocare col cinema, con l’arte e col quotidiano; al pubblico capiterà, quindi, di vederlo alle prese con il kit per diventare il perfetto Drugo del Grande Lebowsky o tentare di restituire il sorriso appena perso dalla Gioconda. Molti sono i motel che lo hanno ospitato ma pochi quelli che hanno avuto l’onore di superare le due stelle. Di ognuno conserva indelebile nella mente il ricordo dei quadri inquietanti appesi alle pareti. Ogni quadro conserva un segreto, una storia o forse lo ha ispirato magicamente. Sarà come visitare un museo dove le opere sono appese sulle pareti della mente, una mente a luce intermittente, proprio come quella dell’insegna del Motel.

Siciliano di nascita ma milanese di formazione teatrale, Michele Foresta ha iniziato negli anni Ottanta a lavorare nei piccoli cabaret, come La corte dei miracoli di Renato Converso, e il Rick’s Cabaret. Poi è arrivato a Zelig, prima che si chiamasse Zelig, dove ha fatto il primo spettacolo vero e proprio. Da quel momento la passione è diventata lavoro ed è arrivata la chiamata, nel 1988, di Renzo Arbore a Indietro Tutta. La fama presso il grande pubblico corrisponde alla collaborazione con la Gialappa’s Band: Mai dire grande fratello, Mai dire domenica, Mai dire Iene, Mai dire martedì… Nell’estate 2006 ha presentato il Festivalbar con Cristina Chiabotto e Ilary Blasi. Al Festival di Sanremo 2008 ha duettato con Tricarico, mimando la canzone Vita tranquilla. Nella stagione 2012/13, insieme a Teresa Mannino, ha condotto Zelig.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando la Biblioteca Comunale di Zoppola (0434 979947) e la Pro Loco Pontebbana (0428 90693).

Il Mago Forest sarà martedì 21 marzo all’Auditorium Comunale a Zoppola (ore 20.45) e venerdì 24 marzo al Teatro Italia di Pontebba (ore 21). Due ulteriori repliche sono programmate in aprile, venerdì 7 al Biagio Marin di Grado e sabato 8 al Candoni di Tolmezzo.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1,375