Aperitivo a Grado

Nautilia: Santoro, in Fvg ottime prospettive per il diportismo

FEFF21

Aprilia Marittima (Ud), 14 ott – “Nautilia è una vetrina
privilegiata in cui si respira un concreto ottimismo sul futuro
della nautica da diporto, che oggi in Friuli Venezia Giulia può
contare su una serie di fattori che creano il contesto economico
più favorevole al suo sviluppo”.

Lo ha affermato l’assessore regionale alle Infrastrutture e
territorio, Mariagrazia Santoro, intervenuta oggi ad Aprilia
Marittima all’inaugurazione della 30^ edizione di Nautilia, la
mostra nazionale delle imbarcazioni usate.

“I dragaggi che la Regione ha effettuato dopo quasi 20 anni di
inoperatività che hanno segnato pesantemente l’economia
dell’area, hanno riaperto le prospettive per fare impresa” ha
ribadito Santoro, secondo cui a queste opere “necessarie e
indispensabili” si affiancano oggi altri fattori competitivi
legati alle infrastrutture, tra cui la terza corsia, il polo
intermodale di Ronchi dei Legionari e il sistema portuale
dell’Alto Adriatico.

Secondo Santoro “la nostra regione si presenta oggi con un
sistema di servizi avanzato, forte di una grandissima
professionalità di settore, cui si aggiunge un’offerta culturale
ed enogastronomica che l’ha resa appetibile anche ai grandi
yacht”.

La Regione proseguirà quindi con il proprio impegno “a garantire
il coordinamento delle opere pubbliche che interessano le varie
marine, per favorire la creazione di un sistema unico di offerta”
ha concluso Santoro.

La centralità delle opere di dragaggio effettuate negli ultimi
due anni, in particolare per rendere nuovamente accessibile il
canale Coron e le altre vie d’acqua della Laguna di Grado e
Marano, è stata richiamata anche negli interventi di Eugenio
Toso, presidente di Nautilia, e di Flavio Caramia, presidente del
Circolo nautico di Aprilia Marittima.

Toso, in particolare, ha sottolineato che “l’incremento delle
barche esposte in fiera è un segnale di risveglio del settore”
che infonde ottimismo nella Rete Fvg Marina Network, costituita a
giugno del 2016 per unire i 19 principali marina della regione,
da Muggia a Lignano Sabbiadoro, in grado di offrire ai diportisti
7mila posti barca dai 6 ai 100 metri di lunghezza.
La qualità dell’offerta turistica ai diportisti potrebbe trovare
un’ulteriore slancio dalla realizzazione del progetto di un polo
termale da fonte geotermica, su cui si sta lavorando, come hanno
confermato Caramia e il vice sindaco del Comune di Latisana,
Angelo Valvason.

All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, anche
l’assessore provinciale Carlo Teghil, che ha portato un plauso
all’iniziativa auspicando una ripresa rapida del settore, ed il
direttore marittimo del Friuli Venezia Giulia, maresciallo di
vascello Luca Sancilio, che ha ricordato il ruolo delle
Capitanerie di porto come “sportello unico del mare a difesa
della sicurezza della navigazione e dei cittadini”.

Nautilia, in programma il 14 – 15 e 20-21-22 ottobre, espone
centinaia di imbarcazioni di decine di broker del settore, per
un’offerta di natanti dai 7 ai 20 metri, di cui il 20% a vela, il
75% a motore e il 5% motorsailer.
ARC/SS/PPD

Powered by WPeMatico

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
987