metano

Entra in funzione da ieri, giovedì 18 maggio 2017, con la presentazione ufficiale in salone del Popolo, il nuovo punto fornitura metano sul territorio del Comune di Udine, situato in via Lumignacco 501 (presso l’Area di Servizio Costantin, a poche centinaia di metri dal casello Udine Sud).

Un’operazione che rientra fra gli impegni presi dal Gruppo Hera nel 2014, al momento dell’aggregazione di Amga, su impulso del Comune di Udine che già in sede di ingresso di Amga in Hera aveva promosso l’idea di valorizzare il know-how del Gruppo Hera anche per sviluppare forme di mobilità sostenibile sul territorio.
«Sono molto lieto di questa iniziativa imprenditoriale che ci permette di fare un ulteriore passo verso la sostenibilità e l’efficientamento energetico – è il commento del sindaco di Udine, Furio Honsell –. Dal 2009 la nostra amministrazione lavora con impegno sul fronte della riduzione dell’impronta carbonica e avere una rete di impianti di distribuzione di combustibili a “energia pulita” è fondamentale in questo senso. Attualmente, rispetto al nostro obiettivo di raggiungere una riduzione del -20% di emissioni entro il 2020 siamo al traguardo del -16%, quindi in perfetta tabella di marcia. Sono molto soddisfatto anche perché questo è un altro importante risultato conseguito grazie alla fusione Amga-Hera».

COLLABORAZIONE PUBBLICO- PRIVATO. La multiutility, attraverso la controllata Amga Energia e Servizi, ha promosso operativamente il progetto, grazie al coinvolgimento di due imprenditori privati, Luisa Colussi Tognolo di Commercio Petroli S.r.l e Gilberto Fontanini di Giglio S.r.l., che si sono fatti carico, rispettivamente, della realizzazione dei distributori di Udine e Spilimbergo. Il progetto ha quindi visto la proficua collaborazione di soggetti pubblici e privati, uniti dalla volontà di migliorare la qualità dell’aria, in linea con le direttive comunitarie, nazionali e regionali in materia (fra cui il d.lgs. 16 dicembre 2016, n. 257, che ha l’obiettivo di disciplinare l’attuazione della direttiva 2014/94/UE del Parlamento e del Consiglio europei sulla realizzazione di una infrastruttura per i combustibili alternativi). Entrambe le società, per coprire una parte degli investimenti, hanno avuto accesso al bando di finanziamento della regione Friuli Venezia Giulia, emesso sulla base della L.R. 14/2010 sullo sviluppo della mobilità ecologica. La fornitura del metano ai distributori sarà invece garantita da Amga Energia & Servizi, che ha curato anche gli allestimenti dei distributori e seguirà le attività di comunicazione utili al lancio dell’iniziativa.
«La Regione, con il Regolamento 168 del 7 settembre 2016 per la concessione di contributi finalizzati all’installazione di apparecchiature di erogazione di carburante a basso impatto ambientale per autotrazione, ha previsto specifiche misure per incentivare lo sviluppo di una rete di distribuzione di metano per autotrazione, disciplinando i criteri e le modalità di erogazione dei contributi – spiega l’assessore regionale Assessorato all’Ambiente e all’Energia Sara Vito – .L’obiettivo è aumentare il numero delle aree di servizio dedicate al rifornimento di metano incoraggiando le piccole e medie imprese che operano sul territorio regionale nel settore. La diffusione di veicoli a basse emissioni con la conseguente de-carbonizzazione del settore dei trasporti è fondamentale per ridurre le emissioni in atmosfera dell’inquinamento. Un plauso dunque al Comune di Udine e alla società Amga del Gruppo Hera per aver utilizzato questo strumento».

L’impianto di Udine non sarà il solo: entro fine giugno è infatti prevista l’attivazione di un secondo impianto, sempre a insegna Amga Energia e Servizi, a Spilimbergo (PN), ubicato sulla SR 177 in località Tauriano.
«Mi auguro che ora si possa passare un gradino oltre – ha spiegato il sindaco di Spilimbergo, Renzo Francesconi – ovvero alla promozione e sviluppo dell’uso delle auto a metano, ora che l’offerta di punti di rifornimento è più ampia»

BENEFICI AMBIENTALI ED ECONOMICI. L’iniziativa porta un contributo importante al numero di distributori metano in Regione, ad oggi ancora esiguo: cinque complessivi, di cui due in provincia di Udine e tre nel pordenonese. Ciò avrà una doppia valenza: innanzitutto rappresenta un’opportunità per migliorare la qualità dell’aria, visto che il trasporto su strada è fra i principali responsabili di emissioni inquinanti in regione, soprattutto per quanto attiene a polveri (PM10, PM2,5), anidride carbonica e ossidi di azoto. Dall’altro lato, i nuovi distributori saranno un’opportunità concreta di risparmio, dal momento che il costo al chilometro del metano è pari a circa un terzo rispetto alla benzina, circa la metà rispetto al gasolio e due terzi rispetto al GPL.

MOBILITA’ ELETTRICA: IN ARRIVO A UDINE LA PRIMA COLONNINA FAST CHARGE DEL NORD EST. Il Comune di Udine vedrà presto anche un’altra novità, sempre a marchio Hera e inserita nell’ottica di sviluppo della mobilità sostenibile in Friuli Venezia Giulia: un punto di ricarica veloce per auto elettriche, nell’ambito del progetto ”Hera della mobilità elettrica”. La colonnina, che AcegasApsAmga installerà in città nei prossimi mesi, sarà una prima assoluta per il Nordest. Sarà infatti capace di una ricarica completa di un’automobile elettrica in circa mezz’ora, anziché le 5-6 ore di una colonnina tradizionale.
«Questi interventi a favore della mobilità sostenibile si inseriscono nell’ambito del più vasto impegno verso la sostenibilità ambientale che stiamo profondendo nel territorio di Udine – spiega Cristian Fabbri, Presidente Amga Energia & Servizi e Direttore Mercato Hera – Rientrano in questo quadro, ad esempio, le attività di Amga Calore e Impianti, che nel 2016 ha svolto ben 45 interventi di efficientamento nella gestione calore di edifici pubblici e condomini, con una mancata emissione in atmosfera di circa 650 ton di CO2 all’anno. Oppure il rilevantissimo intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione di Udine, che quest’anno vedrà la sostituzione con LED di quasi 11 mila punti luce della città, su un totale di 13mila, con un risparmio di circa 3.300 MWh/anno, per una riduzione di CO2 emessa annualmente in atmosfera di circa 1.675 ton. Stiamo inoltre fornendo i servizi di diagnosi e monitoraggio dei consumi, utili a migliorare l’efficienza energetica a casa ed in azienda, ai 10.000 clienti che ad oggi hanno scelto l’offerta Nuova Idea Amga. E’ questo impegno, unito alla qualità del servizio erogato, che ci fa sentire sempre più radicati e vicini ai bisogni concreti espressi dal territorio».

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
878