Aperitivo a Grado

ORIENT-ATTIVA-MENTE una lezione-spettacolo al Teatro Giovanni da Udine

Erano un migliaio gli studenti delle scuole secondarie di primo grado che questa mattina hanno gremito il teatrone. E un quarto di loro, da grande, farà un lavoro che ancora non esiste. Al Giovanni da Udine stamattina è andato in scena l’orientamento: attore protagonista il futuro professionale dei ragazzi.

Fornire un contributo originale – nel format e nei contenuti – per accompagnare gli studenti nell’iter di informazione, riflessione e auto-analisi sui percorsi di scelta degli studi superiori: era questo l’obiettivo individuato da Confindustria Udine e Confapi FVG con l’iniziativa ORIENT-ATTIVA-MENTE, a testimonianza della volontà di mettersi in gioco, congiuntamente, in una partita fondamentale per il futuro del territorio e delle giovani generazioni. Lo hanno sottolineato, negli interventi introduttivi, i direttori di Confindustria Udine, Michele Nencioni, e di Confapi FVG Maria Lucia Piu.

Questa prima edizione – cui hanno partecipato anche la presidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli, il prefetto Angelo Ciuni, e il questore Claudio Cracovia – è stata un successo non soltanto per la grande adesione delle scuole, ma anche per i contenuti di una lezione spettacolo che ha tenuto incollata l’attenzione dei ragazzi e ha saputo far riflettere col sorriso.

Durante lo spettacolo – ricco di video, sketch e momenti interattivi, cui hanno partecipato anche quattro giovani imprenditori (Davide Boeri, Cristina Mattiussi, Katia Bredeon e Mirko Zannier – i ragazzi infatti hanno potuto divertirsi, pensare, porsi domande, ma soprattutto ricevere informazioni utili affinché la decisione che devono prendere sul proprio futuro scolastico sia la più consapevole possibile.

Proprio per contribuire a ridurre, con azioni a medio termine, il fenomeno del disallineamento tra profili professionali ricercati dalle imprese e profili formati, causato spesso dalla insufficienza, al momento opportuno, delle informazioni e conoscenze necessarie a fare scelte consapevoli, Confindustria Udine e Confapi FVG, con il sostegno della Cciaa di Pordenone-Udine e il patrocinio del Comune di Udine, hanno organizzato, questo primo appuntamento destinato agli allievi delle classi terze degli Istituti secondari di primo grado della provincia.
In sala, mille studenti appartenenti alle otto scuole medie di Pagnacco, Tavagnacco, Premariacco e Bearzi, Manzoni, Tiepolo, Uccellis e Valussi di Udine.

ORIENT-ATTIVA-MENTE si è rivelato un viaggio guidato ed emozionante sui processi di scelta della scuola superiore condotto insieme ai “form-attori” della compagnia TeatroEducativo (www.teatroeducativo.it), realtà specializzata nelle metodologie del teatro applicate alla comunicazione e all’orientamento per il mondo della scuola, che hanno catturato per l’intera mattinata l’attenzione dei ragazzi.

Come scegliere l’indirizzo di studi migliore? Quali le competenze più richieste dal mercato del lavoro che verrà?
Competenze tecniche – sempre più ricercate e specializzate grazie anche alla rivoluzione digitale – sommate ad altre capacità più trasversali: flessibilità, adattabilità, autonomia, ma al contempo attitudine a lavorare in gruppo. E, in più, comunicare correttamente non solo in lingua italiana, ma anche in inglese. Sono questi, in sintesi, gli spunti principali emersi nel corso della mattinata.

Visto il successo dell’iniziativa, gli organizzatori stanno già mettendo i ferri in acqua per una prossima edizione.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
397