Aperitivo a Grado

Palmanova: Luisa Sello in concerto – 12 gen 2017

facebook

prazak-sello1Giovedì 12 gennaio 2017 alle 20.30 a Palmanova, nella Polveriera Napoleonica di Contrada Garzoni (nei pressi di porta Cividale), avrà luogo il concerto tenuto dallo storico Quartetto Prazak (quartetto d’archi dalla consolidata esperienza mondiale) e la flautista Luisa Sello, recentemente esibitasi con grande successo alla Carnegie Hall di New York.

 

Il concerto, inserito nella programmazione del Bando Regionale FVG per la ricorrenza dei 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale, sarà il primo degli eventi che si svolgeranno nel 2017 in diverse località del Friuli, in altre città italiane ed europee. In programma musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Luigi Boccherini, Valter Sivilotti e Alberto Evaristo Ginastera. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

 

“La grande musica al servizio della pace, per ricordare, cento anni dopo, la Grande Guerra e il sacrificio di civili e soldati. Palmanova vuole essere protagonista, è il palcoscenico ideale per ospitare i grandi nomi della musica” commenta Francesco Martines, Sindaco di Palmanova. “Ringrazio Luisa Sello, il Quartetto Prazak e la Regione FVG per quest’interessante iniziativa”.

 

Il progetto dal titolo ESERCITO CONCERTANTE per una non-guerra, vede protagonisti in un unico percorso itinerante solisti, gruppi, orchestre, danzatori, attori, compositori di diverse nazionalità e degli stessi paesi che, tra il 1916 e il 1917, si trovavano schierati sul fronte della Prima Guerra Mondiale, dove civili e soldati hanno cercato di sopravvivere scappando da una guerra che nessuno di loro ha voluto. Un esercito di musicisti si unisce oggi, grazie all’organizzazione a cura dell’associazione Amici della Musica di Udine, per allontanare l’odio irrisolto di quegli anni e dare espressione di amicizia per una non-guerra.

 

L’inizativa, coadiuvata dall’OSCE (organizzazione per la sicurezza e la cooperazione europea) prevede la collaborazione di molti Comuni del territorio, tra cui Palmanova, ed ha il compito di dialogare attraverso la lingua universale della musica muovendosi nei paesi degli alleati e degli avversari, come messaggero di memoria e di diffusione delle culture.

 

Il Quartetto Pražák è oggi una delle formazioni di musica da camera più importanti a livello mondiale. È stato fondato nel 1972 da quattro allievi del Conservatorio di Praga che hanno proseguito poi gli studi all’Accademia di Praga, sotto la guida del professor Antonin Kohout, il violoncellista del Quartetto Smetana, quindi si sono perfezionati con il Quartetto Vlach ed infine, all’Università di Cincinnati, con Walter Levine, leader del Quartetto LaSalle.

Rapidamente il Quartetto si è guadagnato un posto di rilievo nella tradizione musicale del proprio Paese: nel 1974 vince il Primo premio al Concorso per Musica da Camera del Conservatorio di Praga, nel 1978 riceve il Primo Premio al Concorso Internazionale di Evian e, all’interno della stessa rassegna, il premio offerto da Radio France per la miglior registrazione eseguita durante la manifestazione, mentre nel 1979 viene premiato al Festival Primavera di Praga. Dopo più di trent’anni dalla fondazione, il Quartetto si esibisce regolarmente nelle maggiori capitali Europee e ogni anno effettua anche tournée negli Stati Uniti ed in Asia. Partecipa inoltre ai più importanti festival internazionali, collaborando con Artisti del calibro di Menahem Pressler, Cynthia Phelps, Roberto Diaz, Josef Suk, and Sharon Kam. Il repertorio del Quartetto Pražák include brani di  Schönberg, Berg, Zemlinki e Webern, ma anche autori più classici (Haydn, Mozart, Beethoven e Schubert), musica contemporanea e, naturalmente,  le opere di Dvorák, Smetana, Suk, Novák, Janácek e Schulhoff.

 

Luisa Sello,  definita dal New York Concert Review 2016 artista dalla “avvincente passione e spontanea cantabilità, con tecnica brillante, eccellente controllo del fiato, suono generoso e grande charm” suona in tutto il mondo ed è artista scelta dal Ministero Italiano dei Beni Culturali per rappresentare la musica italiana. Nel suo curriculum figurano i nomi di Riccardo Muti, Trevor Pinnock, Alirio Diaz, Wiener Symphoniker, Carnegie Hall, Juilliard School, Philippe Entremont, Thailand Symphony Orchestra, Teatro alla Scala di Milano, Salvatore Sciarrino, Bruno Canino. Allieva di Raymond Guiot a Parigi e di Severino Gazzelloni all’Accademia Chigiana di Siena, con studi accademici in Flauto e in Lingue e Letterature Moderne (Laurea e PhD), è titolare della cattedra di flauto al Conservatorio di Trieste e professore ospite all’Università di Vienna. Artista testimonial della Miyazawa Flute, incide per Stradivarius e Millennium di Pechino.

747